LA STORIA DEL TORO FERDINANDO

Munro Leaf, Lawson Robert
Excelsius 1881, 2008, 41 p.
Illustrato
Età di lettura: scuola primaria

Ferdinando è diverso da tutti i suoi compagni torelli: placido e mite, ama restare seduto sotto un albero ad annusare i fiori, non ama combattere e fare a cornate e non sogna di poter andare a Madrid per partecipare ad una corrida. Un giorno però arrivano degli uomini per scegliere dei tori potenti e forti degni di fare onore al torneo. Mentre tutti gli altri tori cercano di farsi notare, Ferdinando se ne va placidamente sotto il suo albero. Proprio mentre sta per sedersi viene punto da un’ape. il dolore è così forte che Ferdinando inizia a correre e scalpitare come un pazzo attirando l’attenzione degli uomini che, tutti felici per aver trovato un toro così energico, decidono di portarlo a Madrid, dove viene presentato come il Feroce Ferdinando. Al centro dell’arena, il pubblico lo acclama, ma Ferdinando proprio non ne vuole sapere di combattere e preferisce annusare il profumo delizioso dei fiori lanciati dalle donne sugli spalti. Insistere sarebbe inutile e  Ferdinando viene riportato a casa, dove può finalmente rilassarsi di nuovo sotto il suo albero.


Le illustrazioni in bianco e nero, realizzate in china, narrano perfettamente l’evolversi della storia. Uscito nel 1936, in concomitanza con lo scoppio della Guerra civile spagnola, il libro, per i temi e l’ambientazione, venne visto come un inno pacifista dai sostenitori di Francisco Franco, e per questo fu bandito in molti paesi e nella Germania nazista.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...