NONNO VERDE

Lane Smith
Rizzoli, 2012, 36 p.
Illustrato
Età di lettura: scuole dell’infanzia

Seguiamo la voce narrante del racconto, quella di un bambino che ci conduce ad esplorare un giardino incantato attraverso cui possiamo apprendere la vita trascorsa del bisnonno.

E’ grazie al suo pollice verde alla sua abilità nel giardinaggio, che siepi e fiori hanno assunto le sembianze e le forme dei suoi più preziosi ricordi che tra fantasia e realtà si fanno testimoni silenziosi della sua storia:
L’infanzia, trascorsa in una fattoria tra maiali, grano, carote e uova; le giornate da bambino confinato a letto per qualche malanno, trascorse in compagnia di libri e storie tra giardini segreti popolati di maghi e piccole locomotive (bellissime le siepi la cui forma è quella di alcuni dei personaggi del classico Il mago di Oz); il sogno di poter studiare per diventare un giardiniere spezzato dallo scoppio della prima guerra mondiale, l’incontro in un caffè con la sua futura moglie, il matrimonio, i figli e i momenti sereni e felici passati insieme senza mai litigare, la gioia di avere tanti nipoti e pronipoti, ora il tempo rimasto da vivere senza più preoccuparsi di nulla.
Un viaggio di formazione attraverso la memoria di un uomo i cui ricordi continueranno a vivere tra le piante e gli animali del suo giardino incantato.
La profondità della storia qui è affidata alle bellissime illustrazioni che arricchiscono e completano il testo breve ed essenziale.

Alla fine del libro due doppie pagine si aprono per offrici una panoramica solo illustrata su tutti i ricordi del bisnonno, che il giardino incantato custodisce per lui.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...