IL SIGNOR G.

Gustavo Roland
La nuova frontiera Junior, 2011, 34 p.
Illustrato
Età di lettura: scuola dell’infanzia, scuola primaria

Con la primavera ormai inoltrata rispunta anche il mio pollice “verde” e in assenza di uno spazio verde esterno adeguato, ogni anno il terrazzo si trasforma in una piccolissima serra improvvisata. Basilico, timo, rosmarino selvatico, salvia, prezzemolo e qualche piantina fiorita rallegrano la casa e mi riempono di soddisfazione quando la sera colgo qualche fogliolina che andrà ad arricchire, con i suoi sapori, un sugo per un primo o magari una semplice insalata. 

Sono le piccole gioie della vita che rendono speciale e unica la quotidianità. In realtà, a dirla tutta l’arte del giardinaggio non è proprio il mio forte, ma non posso farci nulla, semi e piante mi regalano emozioni uniche. Mi sorprende sempre osservarne i dettagli, i piccoli e quasi impercettibili mutamenti, annusarne i profumi restando sola con i miei pensieri.

Nel tempo comunque ho cercato di migliorare, ho studiato, mi sono applicata, mi sono intrattenuta con quei piccoli esserini chiaccherando e prendendomene cura. Ho prestato loro le mie attenzioni, ho dedicato loro il mio tempo… Il mio compagno ha seguito i miei capricci botanici silenziosamente, un po’ rassegnato all’idea di non poter far nulla per distogliermi dall’hobby del giardinaggio, cercando così di fare il possibile per rimediare alle mie mancanze… e con grande fatica, ma molta
soddisfazione siamo riusciti a tenerle in vita. 
Al di la delle mie scarse competenze in materia, l’orto e la cura dell’ambiente rimangono due grandi passione a cui mi dedico anche attraverso la ricerca di libri, materiali ed esperienze educative che possano aiutarmi per la progettazione di percorsi di lettura, o per approfondire ciò che mi interessa o mi incuriosisce. E’ una grande responsabilità quella di dedicarsi alla cura e alla coltivazione di una pianta e proprio per questo è necessario sensibilizzare bambini e ragazzi sui temi della salvaguardia dell’ambiente e del consumo sostenibile. Preservare la terra e le sue risorse è possibile partendo dal basso, dalle piccole azioni quotidiane del singolo cittadino, dalla capacità di acquisire conoscenze e strumenti per mettere in atto condotte adeguate e consapevoli. 
Piccoli gesti capaci di mettere in moto processi di cambiamento… come quello del Signor G., un buffo ometto protagonista di un delizioso albo illustrato che propongo in occasione dell 44esima giornata mondiale della terra, che si è tenuta il 22 aprile per celebrare la salvaguardia dell’ambiente. Questa edizione in particolare ha puntato l’attenzione sul problema dello smaltimento dei rifiuti e sul tema delle città verdi. 
Il signor G., un ometto gentile ed educato amato e stimato da tutti viveva in un piccolo paesino avvolto nel silenzio nel mezzo del deserto arido. Solo case e desolazione, fino a quando un giorno, decise di spezzare la monotonia portando nel villaggio un po’ di musica. 
Come riuscirci però? 
Semplice, piantando un fiore. Dopo essersi recato fuori città per una settimana, il Signor G. fece ritorno nel suo paesino munito di un pacchetto e degli attrezzi necessari per realizzare la sua visionaria idea, sotto gli sguardi degli altri abitanti del paese sempre più perplessi ed increduli difronte al bizzarro comportamento di quello che era sempre stato un esemplare cittadino. Ma il Signor G. era ben deciso a a portare a termine il suo progetto “rivoluzionario”.
Piantò nel mezzo dall’arido deserto un piccolo bulbo che curò con dedizione concimandolo con le bucce della frutta che mangiava, proteggendolo dal sole ed innaffiandolo con parte dell’acqua da bere di cui si privava per offrirgli tutto il sostentamento necessario. E così fece per molti giorni e molte notti… con passione, sacrificio ed impegno, fino a quando il bulbo si trasformò in un giovane fusto e poi “BUM” in una bellissima pianta. 
Tra i suoi rami gli uccelli ora trovavano riparo dal solo cocente allietando il signor G. e i suoi compaesani, con la musica del loro cinguettio!

Sul tema di orti e giardini da leggere e sfogliare, vi lascio a questi interessanti articoli estratti dai monografici a cura di Liberweb.

PUOI ANCHE LEGGERE:

 E poi… è primavera, Julie Fogliano, illustrato da Erin E. Stead, Babalibri, 2013. (ALBO     ILLUSTRATO)

La vita segreta dell’orto, Gerda Muller, Babalibri, 2013.  (ALBO ILLUSTRATO)
Un giardino sottoterra, Jo Seonkyeong, Jaca book, 2008. (ALBO ILLUSTRATO)
Lo strano animale del signor Racine, una storia scritta e illustrata da Tomi Ungerer ; tradotta da Luigina Battistutta, Nord-Sud, 2009. (ALBO ILLUSTRATO)
Romeo Mozartin e la frutta canterina, scritto da Chiara Lorenzoni ; illustrato da Francesca Dafne Vignaga, Giralangolo, 2012. (ALBO ILLUSTRATO)
Il giardino da sgranocchiare, Nathalie Tordjman, illustrazioni di Olivier Latyk, Motta junior, 2002. (FILASTROCCHE)

Un amico segreto in giardino : romanzo, Linda Newbery ; illustrazioni di Pam Smy, Salani, 2012.
Viva le mele! : storia di un fiore che diventa frutto, raccontata da Brigitte Weninger e illustrata da Anne Möller ; traduzione di Enrica Frescobaldi, Nord-Sud, 2001.

Storia dei semi, Vandana Shiva; con la collaborazione di Marina Morpurgo, Feltrinelli Kids, 2013. (DIVULGAZIONE RAGAZZI)

Teodoro coltiva i fagioli, Lars Klinting ; traduzione di Laura Cangemi, Editoriale scienza, 2006. (ILLUSTRATO, DIVULGAZIONE PER PICCOLI)

 Orti di pace : il lavoro della terra come via educativa, a cura di Gianfranco Zavalloni, EMI, 2010. (DIVULGATIVO ADULTI)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...