Pensieri fuori dal coro: taralli al pepe nero con semi di finocchio

taralli 2

Apro un cassetto in cerca di un modulo e la prima cosa che appare è un sacchetto di taralli pugliesi artigianali con semi di finocchio. Nel cassetto della scrivania accanto stessa cosa ma in versione dolce. Anche nell’armadio della collega dell’ufficio di fronte trova posto, gelosamente custodito, un assortimento infinito di taralli per ogni gusto e e occasione. Qui, in una delle biblioteche in cui lavoro, i taralli sono diventati ormai una sorta di droga. Nessuno riesce a resistervi, nessuno sembra riuscire a farne a meno. I taralli sono in ogni dove. La biblioteca in questione per le altre cose si è dotata pure di un pusher interno: un dolcissimo collega del Salento che per soddisfare i desideri della comunità e scongiurare possibili crisi di astinenza, ogni volta che scende per far visita a parenti e amici, torna carico come un mulo con sacchi, buste e borsoni colmi di taralli artigianali di ogni sorta. Impossibile quindi un eventuale programma di massa di disintossicazione. Riunioni, ritrovi, festività, impegni sul lavoro,  per i taralli il momento è sempre quello giusto e non esiste proprio l’eventualità di porvi fine!

Proprio oggi quindi, non potevo di certo astenermi nel dare il mio contributo in occasione della giornata nazionale dei taralli promossa dall’AIFB. Peccato però che io sia abbondantemente fuori tempo massimo. La condivisione dei link sulla pagina AIFB dedicata chiude alle 21.00. “Beggia mia che t’aggia di! Pacenzia” come direbbe il mio ben amato collega salentino. La ricetta ovviamente la dedico con tutto il mio cuore a lui!

TARALLI AL PEPE NERO CON SEMI DI FINOCCHIO

collage

Per 15/20 taralli circa

200 gr di semola rimacinata di grano duro

100 gr di farina di tipo 1 di grani antichi

100 gr di olio evo di ottima qualità

90 gr di vino bianco fermo (meglio un buon vino!)

9 gr di sale

semi di finocchio

un pizzico scarso di bicarbonato

Nell’impastatrice versa le farine e l’olio e inizia ad impastare a velocità bassa. Unisci il vino e dopo 5 minuti il sale e il pizzico di bicarbonato. impasta tutto aumentando la velocità. Unisci per ultimi i semi di finocchio e il pepe nero macinato al momento. Raduna l’impasto formando una palla. Risulterà asciutto e difficile da lavorare. Niente paura! Ponilo in una busta di plastica per alimenti e fallo riposare almeno 1 ora. Trascorso tale tempo, prendi una pentola capiente e riempila con l’acqua, salala e portala ad ebollizione. Mentre attendi che bolla prepara i taralli. Preleva dall’impasto, che ora sarà più elastico e morbido, dei pezzetti di pasta non troppo grandi, forma dei cordoncini di circa mezzo centimetro/1 cm di diametro e confeziona delle ciambelline unendo le due estremità. Premi con il dito per appiattire un poco il punto di congiunzione e continua così fino ad esaurimento dell’impasto. Versa nella pentola 3 o 4 taralli alla volta e, appena vengono a galla, prelevali con una schiumarola. Posizionali su un teglia foderata di carta da forno e lascia riposare i taralli fino a quando non si saranno completamente asciugati.

taralli forno

Una volta pronti infornali a 200 gradi per circa 30 minuti. Quando sono belli dorati sfornali e lasciali raffreddare.

I tempi di cottura potranno cambiare in base alle dimensioni dei taralli. Più grandi sono più  tempo ci vorrà per la cottura. Anche la forma che hai deciso di dargli influirà il risultato finale. Lasciateli in forno qualche minuto di più per averli più croccanti.

Io ho scelto la forma classica comunemente più utilizzata per questa preparazione, ma possono essere confezionati anche in modo diverso, formando dei cerchi più grandi o dei bastoncini simili ai grissini.

taralli 4a

taralli finocchio ok

I semi di finocchio possono essere omessi o sostituiti con altri semi. Sono deliziosi come merenda o stuzzichino anche al peperoncino o in versione dolce. Sbizzarritevi pure cercando il vostro Tarallo preferito!

taralli a

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...