Pensieri fuori dal coro: focaccia rustica ai cereali e pepe verde

focaccia 44

“Il pollice volle fare una focaccia. L’indice pronto la farina setaccia.
Il medio fa la pasta e la lavora. L’anulare la focaccia indora. Ma restano i fratelli a bocca asciutta, perché il mignolino se l’è mangiata tutta”.

In occasione della settimana dedicata alla focaccia promossa dall’Associazione Italiana Food Blogger attraverso il calendario del cibo, ho pensato di proporre anche io una delle tante focacce che preparo spesso qui a casa per il week end. Questa è una versione rustica con farina di cereali, strutto, un emulsione di olio e acqua e una spolverata di pepe verde. L’impasto l’ho eseguito con la planetaria ma con un po’ di pazienza si può benissimo procedere anche impastando a mano.  La ricetta è semplicissima e può diventare la base per realizzarne altre con sapori diversi. Basterà cambiare la farina e aggiungere erbe aromatiche a piacere per profumarla. L’unico accorgimento da tenere presente sarà appunto il tipo di farina che si andrà ad utilizzare. Quelle integrali e ai cereali tendono infatti ad assorbire più acqua. Per il lievito: il rapporto lievito di birra secco e lievito di birra fresco è più o meno 1:3 per cui in questo caso ad esempio potrete sostituire i 4 grammi previsti con 12 gr circa di quello fresco.  Infine lo strutto. Si può benissimo omettere e sostituire con due cucchiai di olio evo. In questo caso, se volete ottenere una focaccia super morbida, sostituite metà dell’acqua prevista con del latte tiepido o a temperatura ambiente.

FOCACCIA RUSTICA AI CEREALI E PEPE VERDE

focaccia 32

Ingredienti:

350 gr di  farina biologica ai cereali
150 gr di farina di tipo 1 di grani antichi
3 cucchiai farina di semola rimacinata + quella per la spianatoia
350 gr di acqua
20 gr di strutto
un pizzico di sale
5 gr di malto e 4 gr di lievito di birra secco
pepe verde macinato al momento

Per l’emulsione
4 cucchiai di acqua tiepida e 4 cucchiai di olio evo
sale grosso pestato

Nella ciotola della planetaria mescola la farina di tipo 1, la farina ai cereali, il malto e il lievito secco (se usi quello fresco scioglilo in mezzo bicchiere di acqua leggermente tiepida presa dal totale con un pizzico di zucchero). Avvia la planetaria  con il gancio a foglia alla minima potenza. Sciogli nell’acqua il sale e versane 3/4 nella ciotola. Appena si sarà assorbita unisci l’acqua rimasta in più riprese fino ad ottenere un impasto morbido ma non liquido. Unisci  un po’ alla volta lo strutto aspettando che quello precedente sia stato completamente assorbito prima di aggiungerne altro. Appena il composto sarà ben amalgamato e inizierà a staccarsi dalle pareti della ciotola, spegni la planetaria. Monta il gancio ad uncino e continua ad impastare a media velocità. Attendi qualche minuto e unisci due o tre cucchiai di semola rimacinata. Spegni la planetaria quando l’impasto sarà ben incordato, dovrà staccarsi da solo dai bordi della ciotola e avvilupparsi intorno al gancio.

inpasto 2

L’impasto sarà abbastanza molle e leggermente appiccicoso. Con le mani unte di olio trasferiscilo in una ciotola alta e unta di olio, copri con la pellicola trasparente e lascialo lievitare coperto a campana in un luogo tiepido e asciutto fino al raddoppio del volume. Ci vorranno circa 3/4 ore, dipende molto dalla temperatura esterna. Una volta pronto riprendi l’impasto e versalo sulla spianatoia spolverata di semola rimacinata. stendilo leggermente, spolveralo di semola e procedi con un giro di pieghe serrate per facilitare lo sviluppo della maglia glutinica: prendi un lembo di impasto, tiralo un poco e portalo verso il centro con molta delicatezza. Prendi l’angolo che si è formato a destra tiralo nuovamente e riportalo ancora versa il centro. Continua così fino a chiudere il giro. Per vedere tutti i passaggi vi mando da lui, il mitico e super esperto Adriano!

Ribalta l’impasto sul tavolo di lavoro cercando di conferirgli una forma circolare e coprilo a campana con una ciotola. Fallo riposare una trentina di minuti.

inpasto 3

Trasferisci l’impasto su una teglia foderata di carta forno e leggermente unta di olio. stendila con le mani e con i polpastrelli delle dita esercita una leggera pressione sulla superficie per creare tante fossette.

Emulsiona l’olio e l’acqua tiepida in un bicchiere e distribuiscila in modo uniforme sulla focaccia riempendo bene ogni fossetta. Spolvera con il sale grosso pestato e una generosa macinata di pepe verde. Cuoci nella parte bassa del forno a 240 gradi per 10/12 minuti poi apri il forno e posiziona la teglia al centro. Abbassa a 210 gradi e cuoci per altri 15/20 minuti, fino a quando la superficie e i bordi della focaccia non saranno ben dorati e croccanti.

focaccia1

Sforna, fai intiepidire e taglia a fette.

focaccia 2

Noi l’abbiamo mangiata tiepida farcita con formaggio e salumi.

Avete voglia di altre focacce? Provate anche queste!

> Focaccia allo yogurt greco o panna acida

> Focaccia ai semi della saluta senza impastare

> Focaccia bianca croccante al rosmarino

> Focaccia con farina di ceci, semi di sesamo e di papavero senza impastare

Sulla pagina dedicata del sito dell’AIFB  inoltre potrete leggere un interessante post sulle origini e la storia della focaccia e tante altre gustose ricette… Buon appetito!

focaccia 2 fetta

Annunci

4 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: focaccia rustica ai cereali e pepe verde

  1. Monica ha detto:

    Hai utilizzato un mix di farine che amo molto, per la farina ai cereali ho una vera e propria venerazione, la metterei ovunque. Buonissima la tua focaccia molto particolare con quella macinata di pepe verde!

    Buon fine settimana
    Monica

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Grazie Monica! io invece metterei ovunque il pepe verde e in effetti a volte ho la tendenza ad usarne un po’ troppo! La farina ai cereali biologica anche a noi piace molto perchè è saporita e contiene semi di girasole che fanno tanto bene! Buon fine settimana e complimenti ancora per il tuo bellissimo contributo.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...