Pensieri fuori dal coro: delizia alle mandorle e pesche con miele di agrumi

A volte alla tristezza non vi è rimedio alcuno, se non quello di esprimerla ed accettarla. Eventi dolorosi spezzano l’animo cambiandoti per sempre, ma possono anche aiutarti a prendere consapevolezza della vita e degli affetti. Difronte alla perdita e al dolore, il vuoto ha il sopravvento e inaspettatamente di fronte a quello altrui non puoi che reagire per aiutare l’altro. Allora ti accorgi di quanto amore abbiamo bisogno, di quanti abbracci ognuno di noi meriterebbe, di quanto tempo perso a rimuginare su futili motivi, di quanto tempo invece bisognerebbe dedicare a tutti coloro a cui vogliamo bene. Finchè possiamo, finchè ci sono, loro e noi. La vita è fragile, lieve e breve. Lo è per tutti ed è l’unica cosa che nostro malgrado non possiamo cambiare. Una delle grandi transizioni evolutive, la morte ti toglie, ma ti dona anche qualcosa di nuovo. Difficile da credere. Eppure sembra proprio essere così… ci vuole tempo e intanto ora ognuno di noi sembra ritrovarsi vicino, più consapevole di far parte di un piccolo microcosmo, di non essere solo, di essere pronto almeno per un po’ a dare senza ricevere, a mostrare per un attimo le proprie debolezze, a tirare fuori la forza per sostenere chi invece la forza non ce l’ha.

Quest’ultima settimana è stata davvero faticosa e triste. Tante cose burocratiche da risolvere, la ripresa del lavoro, e la preoccupazione per mia nonna ovviamente a pezzi. Ho trascorso molto tempo con lei e ogni volta torno a casa pensando a lei, a lui…. ci vuole tempo. Anche per me è difficile elaborare. Ultimamente ho perso anche la voglia di cucinare. Non lo so, ma proprio non avevo lo spirito giusto per rimettermi ai fornelli. Poi stamattina finalmente mi sono svegliata con il desiderio di preparare qualcosa di semplice e goloso per la colazione. Si ricomincia piano piano a piccoli passi, un giorno alla volta.

Il dolce spero vi piaccia, per realizzarla mi sono ispirata alla ricetta della “delizia di mele” di Leonardo Di Carlo che potete trovate qui. La versione che vi propongo io invece è una base soffice alle mandorle e vaniglia con miele di agrumi, pesche noci, granella di mandorle e una spolverata di zucchero di canna.

DELIZIA ALLE MANDORLE E PESCHE, CON MIELE DI AGRUMI


Ingredienti per uno stampo circolare di 18 cm
112 g. uova intere (2 uova circa)
80 g. zucchero semolato
15 g. miele d’agrumi
1 g. sale
60 g. farina di mandorle + 3 cucchiai per le pesche
40 g. farina debole
3 g. lievito chimico
30 g. fecola di patate
5o g. olio di riso
12 g. acqua
1 buccia d’arancia grattugiata
1 bacca di vaniglia
granella di mandorle
zucchero di canna q.b.
3 pesche a pasta gialla (quantità a piacere, si utilizzano per guarnire)

Accendi il forno a 170°C. In una ciotola capiente monta le uova con lo zucchero semolato, il miele di agrumi e il pizzico di sale. Unisci a pioggia la farina 00 setacciata con la fecola e il lievito. Aggiungi la farina di mandorle, l’olio di riso, la polpa di vaniglia e la scorza di arancia. Versa il composto in una tortiera unta di burro e foderata con carta forno. Lava le pesche, sbucciale e tagliale a dadini conservando intere tre o quattro fette per la decorazione. Versale in una ciotola e mescolale con 3 cucchiai di farina di mandorle (che in parte assorbirà il succo della frutta) 1 cucchiaio scarso di zucchero di canna e una 3 o 4 cucchiai di granella di mandorle.

Versa il tutto sulla superficie della torta ricoprendola bene. Al centro disponi le fettine di pesca tenute da parte. Cospargi di zucchero di canna e inforno a 170°. Cuoci per 20 minuti poi copri il dolce con carta stagnola e continua la cottura per altri 20 minuti circa controllando il forno di tanto in tanto. Fai la prova stecchino, dovrà uscire asciutto. Sforna e fai raffreddare completamente prima di toglierla dallo stampo. PS: il succo delle pesche rende l’impasto più morbido e di conseguenza si allungano i tempi di cottura. Se  la torta inizia a scurirsi troppo sui bordi abbassare a 160°C. Soffice e morbida è l’ideale per la prima colazione e la merenda! Buon appetito!

Annunci

2 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: delizia alle mandorle e pesche con miele di agrumi

  1. giovanna ha detto:

    Ciao cara, non sono brava come te a scrivere,però so cosa significa, ci sono passata ormai tante volte, poi per fortuna ci si riprende piano piano, già che ti sia ritornata la voglia di cucinare è un buon segno, mangerei molto volentieri una fettina di questo dolce meraviglioso.Buona domenica!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...