Pensieri fuori dal coro: il Gin Rickey del Grande Gatsby

Questo mese insieme a Tapas sfiziose che solo a pensarci ti fanno venire voglia di fare baldoria, MTChallenge ha pensato bene di farci scoprire alcuni famosi cocktail divenuti protagonisti del grande cinema, raccontati e preparati da alcune di noi della grande famiglia MTC, per il consueto appuntamento con il tema del mese.

Quello che oggi vi presenterò io è un drink rinfrescante, frizzante e pieno di brio perfetto per le feste e semplice da preparare: il Gin Rickey, la cui paternità, seppur ambigua, sembra essere attribuita ad un facoltoso democratico di successo, il colonnello Joe Rickey, giocatore di azzardo e veterano della Guerra Civile.

Uomo di grande rilievo nella politica del Missouri e in seguito per la capitale della nazione dal 1870 fine alla fine del secolo (Joe nel 1903 si tolse la vita ingerendo una soluzione di acido fenico) divenne anche proprietario del bar a Washington che era solito frequentare, lo “Shoomaker”, un locale alla mano noto per la qualità del suo Wiskhey.

E fu proprio in quel bar che, secondo diverse fonti, Joe concepi’ il drink che con il tempo prese il nome di Gin Rickey. Lo preparò il suo barista, George Williamson, in una calda giornata estiva, seguendo alla lettera le istruzioni del colonnello, il quale, per non bere Wiskhey puro, pensò semplicemente di alleggerirlo e renderlo più fresco aggiungendo soda, succo di lime e ghiaccio.

Da allora, il cocktail inizio’ a riscuotere un discreto successo che raggiunse il suo apice nel 1893 quando, con tutta probabilità, in occasione dell’esposizione di Chicago, il Whiskey venne sostituito con il Gin, variazione che inaugurò inoltre la nascita di innumerevoli altre variati di cocktail tra le quali il Johnny Rickey a base di rum scuro e il Mojto di origine cubana.

Con il passare del tempo il Gin Rickey perse un po’ del suo appeal, ma nonostante questo continuo’ a rimanere in voga nei locali alticolati di Washington, apprezzato da intellettuali, artisti e uomini di successo che si ritrovavano a sorseggiarlo durante le feste e i party sfarzosi della’alta borghesia degli anni venti. Tra questi, Francis Scott Key Fitzgerald, scrittore e sceneggiatore statunitense, amava a tal punto questo drink da citarlo in uno dei suoi più famosi scritti, il grande Gatsby, pubblicato per la prima volta a New York il 10 aprile.

In seguito, dal romanzo furono tratte diverse versioni ciematografiche tra cui la più recente nel 2013 con Leonardo di Caprio nei panni di Gatsby, un uomo misterioso e affascinante che ama dare feste e party lussuosi per la società benestante nella sua maestosa dimora a West Egg, una località fittizia a Long Island.

Bello, intrigante e schivo, Gatsby sembra però nascondere qualcosa. Sul suo passato oscuro e sulle origini delle sua immensa ricchezza sono tante le voci e le leggende che circolano: gentiluomo, reduce di guerra, cotrabbandiere, assassino. Nessuno conosce veramente chi sia il Grande Gatsby fino a quando nel 1922 l’agente di borsa Nick Carraway, con pochi spicci in tasca, si trasferisce al di la’ della baia dove sorge il maniero dei Buchanan, dimora in cui vive sua cugina Daisy insieme al ricco marito Tom, costruita proprio accanto a quella di Gatsby.

Un giorno, ospite della tenuta dei Buchanan, Nik, in compagnia di Daisy, Tom e la bellissima Jordan Baker, giocatrice di Golf con la quale intreccerà una breve relazione amorosa, verrà invitato a partecipare insieme a loro, ad una delle sfavillanti feste organizzate dal misterioso e ricchissimo vicino di casa, che avrà cosi l’occasione di conoscere personalmente.

Nel film è proprio questo il momento in cui fa la sua comparsa il Gin Rickey servito all’interno di bicchieri sfaccettati di cristallo con ghiaccio e una fetta di lime. Daisy, in piedi vicino a Nik lo sorseggia con eleganza nel suo abito bianco leggero come una nuvola, mentre Tom, dall’altro lato della sala, è in procinto di gustarlo seduto comodamente sulla sua poltrona.

Sfarzo, freschezza, svago e lussuria, se anche voi volete immergervi per un momento nell’incredibile mondo del grande Gatsby, non vi resta altro da fare che correre in cucina a prepararlo. Garantisco, è davvero ottimo e rinfrescante!

IL GIN RICKEY DEL GRANDE GATSBY

Ingredienti:

1/2 lime

300/450 ml di whisky o bourbon whiskey

soda water o acqua gasata (io l’ho usata fredda da frigorifero)

fettine di lime e cubetti di ghiaccio

In un lungo e capiente bicchiere di vetro versa il Gin, il mezzo lime spremuto e infine l’acqua gasata in quantità sufficiente per riempire ¾ della capienza del bicchiere. Mescola, aggiungi 3 o 4 cubetti di ghiaccio e una fettina di lime.

Nota: anche se il bicchiere ideale è quello lungo e stretto io ho preferito utilizzarne uno più simile a quello che compare nel film.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...