Pensieri fuori dal coro: pane bianco all’origano e dragoncello

Questo è un periodo difficile. Sono spesso giù di morale e non mi sento per nulla a posto con me stessa. Mi capita spesso di sentirmi così, ma a volte è difficile convivere con questa sensazione costante di inadeguatezza. Per fortuna il mio compagno è molto comprensivo e cerca, con i suoi mezzi, di farmi reagire e di essere più attivo e presente per aiutarmi a sbrigare le incombenze di casa accumulate nel corso della settimana.

Anche per lui non è facile. Quando il lavoro non ti piace tutto diventa più difficile e nel suo caso poi si aggiunge la fatica fisica che comporta e la totale mancanza di gratificazione. Per non parlare poi dei colleghi che io definisco Analfabeti emozionali, ovvero incapaci di empatizzare e di rendersi conto che non siamo tutti uguali, per fortuna.

Si finisce così per ritrovarsi la sera, svuotati e privi di energie tentando di cercare insieme il lato positivo delle cose, sostenendoci a vicenda, o semplicemente restando vicini. Infondo basta anche solo un gesto, un sorriso, una carezza. Quando entrambi siamo preda del nostro quotidiano stress non è facile ma proviamo sempre, a volte sbagliando,  a fare del nostro meglio.

Questo sabato, ad esempio, abbiamo lavorato entrambi, ma io tornata a casa, per sdebitarmi con la dolce metà e per confortarlo dopo l’ennesima dura giornata di lavoro, ho voluto preparargli qualcosa da stuzzicare, mentre lui riposava sfinito sul divano. La spesa non l’avevamo fatta e in casa mancavano diverse cose tra cui il pane. Così, anche per provare a rilassarmi, l’ho preparato io. Un pane morbido profumato all’origano e dragoncello con una struttura abbastanza compatta che può essere tagliato a fette per prepararsi un bel panino. E’ il classico pane bianco perfetto se abbinato con salumi, formaggi e intingoli vari. Ricordo che anche mia nonna ne preparavo spesso uno simile che a merenda mi serviva con pere e pecorino… Alla faccia della merenda! La dolce metà ha preferito invece abbinarlo alla sua amata mortadella bolognese.

PANE BIANCO ALL’ORIGANO E DRAGONCELLO

ingredienti per due grandi panini

500 gr farina forte bianca
15 gr di sale
55 ml di olio d’oliva intenso
5 gr di lievito di birra secco
275 ml di acqua naturale a temperatura ambiente
un pizzico di zucchero
2 cucchiai di origano secco
1 cucchiaio di dragoncello
farina di semola di grano duro rimacinata per lo spolvero

In una grande ciotola versa la farina. Fai la fontana. Nell’angolo in alto a sinistra sistema il sale, in quello in basso a destra il lievito secco e lo zucchero. Al centro versa l’acqua e l’olio. Inizia a mescolare e pian piano unisci la farina partendo dall’angolo in basso a destra. E’ importante che il lievito non entri subito a contatto con il sale che dovrà essere incorporato verso la fine.
Impasta bene con le mani e spingi con le nocche sopra l’impasto lavorandolo fino a quando non sarà liscio e lucido, morbido ma non appiccicoso. Fai una palla e sistemala nella ciotola. Copri con pellicola trasparente e lascia lievitare per un’ora e mezza in un luogo tiepido.
Riprendi l’impasto dividilo a metà, poi incorpora ad entrambi le parti origano e dragoncello essiccati.

Ricava due forme rotonde e regolari. Trasferiscile su una teglia foderata di carta forno e cosparsa di farina di semola rimacinata di grano duro, distanziandole bene. Spolvera con questa anche la superficie dei panini. Con un coltello da cucina, tenendolo leggermente obliquo, incidi la superficie del pane formando un motivo a losanghe.

Trasferisci la teglia nel forno spento e lascia lievitare fino al raddoppio. Mezz’ora prima della fine della lievitazione estrai la teglia con i panini. Accendi il forno a 220° gradi modalità statica (programma per la cottura della pizza con il calore che arriva da sotto) e appena i pani saranno ben lievitati infornali. Cuocili per circa 20/30 minuti. La superficie e il fondo dovranno essere di un bel colore dorato. Sforna. Fai intiepidire su una gratella poi servili tagliati a fette con salumi, formaggi e salsine miste. Ma anche un bel quadretto di cioccolato potrebbe andare benissimo! Buon appetito!

NOTE: Il dragoncello, spezia ricavata dalla pianta Artemisia dracunculus, ha un sapore che richiama quello della menta e del sedano, leggermente pungente; per questo non esagerate. In abbinamento con l’origano conferisce al pane un gusto speziato, fresco e saporito. Se non vi piace potete tranquillamente ometterlo.

l’impasto di questo pane comunque può essere arricchito anche con altre erbe aromatiche, oppure con olive, cubetti di prosciutto o pomodori secchi.

E dopo la merenda, per superare le fatiche lavorative… abbiamo fatto tutti la nanna!

Annunci

8 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: pane bianco all’origano e dragoncello

      • giovanna ha detto:

        Ciao, ti ringrazio per il pensiero, ho impastato pure io ieri sera, panini e pizza, piace anche a me mettere le mani in pasta, figurati ho provato una ricetta che mi ha passato mio figlio, proverò questo tuo pane è davvero bella quella forma, appena comprerò la mortadella.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...