La cena di Natale

Nathalie Dargent, Magali Le Huche

Edizioni Clichy 2015
età di lettura: scuola dell’infanzia
Illustrato

Se non avete ancora deciso cosa leggere per Natale ai vostri bambini, se cercate qualcosa di ironico e divertente, ma non banale e che possa coinvolgere tutta la famiglia, se anche voi siete alle prese con gli addobbi natalizi, l’albero da addobbare e il menù delle festività da pianificare, allora dopo tutti questi se, questo racconto illustrato fa proprio al caso vostro. La storia è quella di una volpe, di un lupo e di una donnola decisi ad organizzare tutti insieme la cena di Natale.

Volpe incaricata di procurare il cibo per la portata principale, scaltramente fece irruzione nel pollaio rubando una bella e succosa tacchina. Per lei un gioco da ragazzi. Ma le cose iniziarono a complicarsi un po’ una volta di ritorno nella sua tana.

Cesarina, quella che doveva essere la loro cena, una volta uscita dal sacco in cui era stata rinchiusa, mise subito le cose in chiaro: di venir uccisa, cucinata e mangiata il giorno di Natale, in una casa in cui il disordine regnava sovrano non era proprio sua intenzione. E poi che modi erano quelli di trattare gli ospiti? E così dicendo si appollaiò sulla poltrona da dove si mise ad impartire ordini e controllare le operazioni, mentre a lupo, volpe e donnola non rimase altro da fare che adeguarsi e sottostare alle sue direttive. In fondo la loro cena di Natale, pareva saperne molto più di loro.

Giunta l’ora di cena, dopo aver riordinato la casa da cima a fondo, i tre amici non vedevano l’ora di trasformare la tacchinella in un gustoso patè… ma Cesarina prontamente ribatté, decisa e risoluta, che come tutti sanno, prima  di mangiarsela, dovevano metterla all’ingrasso! In effetti come darle torto? E poi loro non sapevano nemmeno cucinare.

E fu così che nei giorni seguenti Cesarina, dopo essersi messa ai fornelli,  non lasciò tregua ai tre amici, che tra un pasto e l’altro, avevano mille faccende a cui pensare per accontentare la tacchinella alquanto esigente: C’era l’agrifoglio da raccogliere per intrecciare le ghirlande, l’abete da decorare, il vischio da appendere al soffitto, il camino da ripulire per riscaldare la casa, visto che la Signora Cesarina era molto freddolosa.

E giunto finalmente il Natale, i tre amici sembravano decisamente gradire quell’insolita convivenza. Avevano imparato di lavarsi le mani prima di sedersi a tavola per mangiare, apprezzavano i gustosi manicaretti cucinati da Cesarina e si divertivano un mondo dopo cena giocando a canasta tutti insieme con lei, anche se loro alla fine perdevano sempre.

La sera prima del giorno tanto atteso, Cesarina sollevo una questione di seria importanza che spiazzò i tre amici: Come l’avrebbero cucinata? A lei sarebbe piaciuto essere cotta flambè con il porto. Loro in effetti non ci avevano proprio pensato… Ma fortuna rimandata la discussione al giorno seguente, Cesarina propose loro di schiarirsi le idee e metterla all’ingrasso ancora un altro anno. Avrebbero così avuto il tempo per pensarci e per mangiarsi una tacchinella bella grassa.

L’idea fu accolta con entusiasmo e dopo quella decisione, ripetuta Natale dopo Natale, i tre amici continuarono a trascorrere le feste in compagnia di Cesarina, felici di aver trovato una nuova amica e di potersi riempirsi la pancia con i suoi meravigliosi manicaretti!

Giunti alla fine del racconto, girata l’ultima pagina, la conclusione a lieto fine viene però messa in dubbio dall’ultima immagine che troviamo: Cesarina, seduta su una poltrona, con l’espressione di chi ha in mente qualcosa di diabolico, sfoglia un libro di ricette che dal titolo non promette nulla di buono per i tre amici “Le meilleurs recette de Loups Reinard et belletes facires”. A piccoli lettori non resta altro da fare che immaginare i possibili risvolti del racconto… A voi invece il compito di leggerlo ad alta voce… e buon appetito a tutti!

Annunci

7 pensieri su “La cena di Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...