Nella calza della befana: Sigarette allo zucchero di canna con copertura al cioccolato

Ci siamo, temevo l’arrivo di questo giorno.
Il 6 gennaio, con l’arrivo della Befana, si conclude il periodo delle festività natalizie. Con le scarpe bucate, uno scialle di lana lavorato all’uncinetto e una vestito lungo (alla romana) la vecchietta smemorata e senza denti se ne va in sella alla sua scopa portandosi via anche l’ultimo giorno di ferie.

Il momento si fa drammatico. Quasi quasi mi scende pure una lacrimuccia. Il pensiero di riprendere il lavoro mi assale e sono in preda allo sconforto.

Meglio che non vi racconto come si sente la dolce metà… Tralasciamo. Le uniche parole con cui potrei riassumere il suo stato mentale sono queste, le sue: “pessimismo e fastidio. Ecco come mi sento”. Benissimo, penso io, in due non ne facciamo uno. Ma forse è meglio non avvilirsi e goderci ancora questi ultimi giorni di tregua prima della tempesta.

Preparo gli ultimi pensieri che andranno a riempire la calza, o meglio il calzino della Befana, mentre l’ultimo raggio di sole ci abbandona lasciando qualche scarabocchio dorato nel cielo ormai scuro. Ed io mi lascio ispirare da questi colori poetici.

SIGARETTE ALLO ZUCCHERO DI CANNA CON COPERTURA AL CIOCCOLATO

90 gr di zucchero di canna fine
50 gr di burro fuso
80 gr di albumi a temperatura ambiente
50 gr di farina
mezzo cucchiaino di polvere di vaniglia essiccata

Per la copertura: 100 gr di cioccolato fondente al 70% di cacao

Accendi il forno a 175° C. In una grande ciotola mescola lo zucchero, la vaniglia e la farina setacciata. Sciogli al microonde il burro. Attendi che si intiepidisca. Nel frattempo aggiungi alle polveri gli albumi. Amalgama tutto con la spatola. Unisci il burro fuso, mescola fino ad ottenere un composto liscio e vellutato.

Disegna su un foglio di carta da forno tanti cerchi distanziati di diametro 8 cm circa. Ritaglialo in strisce da 3 cerchi. Ribalta ogni striscia in modo che il contorno disegnato poggi sul piano da lavoro. Versa il composto preparato nella sac a poche con beccuccio liscio, oppure se usi quella usa e getta taglia la punta di qualche millimetro, e riempi approssimativamente ogni cerchio partendo dal bordo senza esagerare con la quantità di impasto. Passa il dorso di un cucchiaio sull’impasto di ogni cerchio per spalmarlo in modo omogeneo, riempendo ogni fessura ed eliminando l’eventuale eccesso.

Le tuiles dovranno essere sottili. Per comodità è meglio infornare una striscia per volta perché una volta tolte dal forno dovranno essere arrotolate subito ancora bollenti altrimenti si induriranno e non sarà più possibile arrotolarle. Inforna la prima striscia di tuiles e cuoci per 6/7 minuti. Non appena il bordo inizia a dorarsi toglile dal forno. Arrotolale su se stesse formando tante sigarette e tieni da parte. Prosegui così anche per le altre.

Glassatura al cioccolato temperato: fondi al microonde 70 gr di cioccolato tritato finemente a 80w per 30 secondi. Apri lo sportello del microonde mescola con una spatola e prosegui così finché non si sarà sciolto. Aggiungi al cioccolato fuso 30 gr di cioccolato tritato finemente e lavoralo con la spatola fino a quando non sarà lucido e liscio e la temperatura sarà scesa intorno ai 30° C.

Immergi la punta delle sigarette nel cioccolato e trasferiscile mano a mano su una gratella. Se il cioccolato si indurisce basterà rimetterlo qualche secondo nel microonde. Prosegui così guarnendo tutte le tuiles.

I dolcetti si possono confezionare incartandone alcuni  nella carta trasparente o nei sacchetti regalo decorandoli con nastri e adesivi colorati.

Sono ottimi come accompagnamento per il te, o per togliersi un dolce sfizio.

NOTE: se vi rimane del cioccolato fuso stendetelo con la spatola su un foglio di carta forno, spolveratelo con frutta secca o granella di zucchero. Attendete qualche istante e incidetelo con un coltello o con un coppa pasta per ricavare dei semplicissimi cioccolatini che potrete incartare e regalare insieme alle sigarette.

a2

Lo zucchero di canna può essere sostituito con quello semolato. Oppure per un gusto ancora più particolare utilizzate 60 gr di zucchero di canna e 60 gr di zucchero Muscovado.

La vaniglia in polvere essiccata costa abbastanza ma regala alle vostre preparazioni un sapore decisamente irrinunciabile impareggiabile al confronto di quello artificiale delle fialette.

Sul temperaggio del cioccolato vi rimando qui al post che avevo fatto qualche tempo fa…. BUONA BEFANA A TUTTI VOI!

Annunci

13 pensieri su “Nella calza della befana: Sigarette allo zucchero di canna con copertura al cioccolato

    • Mile81 ha detto:

      Sei sempre troppo carina!!! se potessi te la invierei volentieri, ma qui qualcuno si è già mangiato metà dei dolcetti che avevo preparato in questi giorni. Le meringhe sono scomparse 😦 Domattina mi sa che dovrò produrre altri dolci! Ormai sono dipendente!!!! Grazie mille a te che passi da qui e mi rendi felice, e grazie anche per le tue ricettine. Ale tu che ami le nocciole provale spezzettate nella meringa sono superlative! Un bacione e auguri!

      Liked by 1 persona

      • AleB. ha detto:

        Le meringhe mi mancano tanto! Con il forno che purtroppo mi ritrovo ora non riesco a farle, mi si bruciano sempre 😥 Dovrò provarle a casa dei miei, anche perché mi sono dimenticata di scriverti nell’altra ricetta, ma le meringhe al caramello le ho trovate geniali! ehm..io ultimamente sono un po’ latitante con le mie ricette,ne ho una pronta da scrivere e altre che mi frullano in testa, ma con l’inconveniente della influenza e la riorganizzazione del nuovo anno che è iniziato all’insegna dei cambiamenti, ho rallentato un po’. Però tra oggi e domani dovrei riuscire a pubblicare qualcosa! 🙂

        Liked by 1 persona

      • Mile81 ha detto:

        Ti capisco: traslochi, cambiamenti etc… sono impegni seri è normale che tu non abbia tempo. quando ci sono tante cose da gestire, diventa difficile riuscire a fare tutto e a seguire i propri hobbie. Alla fine il blog è un passatempo creativo. Io in questo periodo lo curo tanto perchè mi aiuta a staccare la spina dai brutti pensieri. Ma ci sono stati periodi in cui non scrivevo quasi per nulla. Sono certa che le tue ricette saranno bellissime! Un saluto caro. PS: con il forno ci vuole pazienza. Io avevo il problema opposto, con quello dei miei genitori non andavo molto d’accordo e ogni tanto anche questo mi fa proprio arrabbiare! 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...