Pensieri fuori dal coro: tagliatelle alla farina di castagne con limone e pistacchi

6

Mia nonna dice che le tagliatelle, e in genere tutta la pasta fresca, andrebbero tirate esclusivamente con il mattarello almeno che non si soffra di artrite ed osteoporosi o si sia raggiunto lo stadio evolutivo denominato “della terza età”, che poi non vuol dire nulla perchè gli esemplari umani che ne fanno parte riescono a tirare la pasta molto meglio di certi giovanotti smidollati e di certe signorine che non sono mica più come quelle di una volta.

Mia madre ammette che lei le tagliatelle le compra, che così fa prima, tanto si trovano ruvide anche tra le scansie del supermercato se si guarda bene. Le sceglie mio padre così da evitarle il cambio ripetuto di occhiali, decisamente poco femminile per lei.

La mia collega pensa che farle in casa è alquanto antiquato, per la precisione userei le sue testuali parole, è roba da vecchi, vocabolo che io per altro detesto, perchè ritengo sia connotato, ancor prima di pronunciarlo, negativamente. Ma questa è solo la mia opinione naturalmente.

Indi per cui tirando le somme …. si potrebbe pensare che le tagliatelle si possono fare solo se: si usa il mattarello, non si ha l’artrosi o l’osteoporosi, si è giovani fuori ma vecchi dentro, si è vecchi fuori ma giovani dentro, si proviene dal passato ma si vive nel presente.

… mando al diavolo mentalmente la mia collega, simpatizzo con mia madre, che anche se non ci vede bene alla fine ha le sue ragioni e poi tanto pure io spesso le compro, e do’ retta a mia nonna, le tagliatelle le tiro a mano con il mio mattarello da barbie. Ne preparo poche, non so se piaceranno alla dolce metà che così con la farina di castagne, non le ha mai provate, ma che a mio avviso dona alla pasta un gusto più saporito che rimanda ai vecchi tempi… quelli antiquati per intenderci.

Le vorrei un po’ grezze e casarecce, imperfette, con un taglio impreciso ma voluto per preparare una pasta rustica semplicissima con cui esaltare pochi ingredienti. Le tiro un po’ più spesse del solito e le condisco con un agrume che io  amo alla follia e che nella mia cucina, anche nei periodi di crisi, non può mai mancare: il limone. Per una marcia in più granella di pistacchi tostati e un pizzico di pepe nero macinato al momento.

L’utilizzo del succo del limone per condire la pasta può sembrare una scelta un po’ azzardata, ma in verità stemperato dal burro e accostato al sapore leggero delle castagne e a quello più deciso e corposo dei pistacchi, è delizioso, per nulla invasivo.

E’ un piatto per così dire povero, ma fresco e solare, che scalda il cuore e si prepara in poco tempo. Se avete fretta e dovete inventarvi qualcosa di diverso per un pranzo o una cena il condimento al limone è un ottima soluzione da utilizzare anche per gli spaghetti o con delle tagliatelle a base di altre farine. Timo, pancetta, prosciutto cotto, invece saranno ottimi come aggiunte o sostituti dei pistacchi.

TAGLIATELLE ALLA FARINA DI CASTAGNE CON LIMONE E PISTACCHI

tagliatella 3

Tagliatelle (per 2/3 persone)
100 gr di farina 00
100 gr di farina di castagne
2 uova medie

Condimento
50 gr di burro di ottima qualità (se ne può usare anche meno)
il succo di 3 limoni medi biologici e la buccia di un solo limone
un cucchiaino di parmigiano
un pizzico di sale
pepe nero q.b. macinato al momento
pistacchi sgusciati

Mescola in una ciotola le due farine poi versale sul piano di lavoro e fai la fontana. Al centro versa l’uovo e inizia a mescolare con una forchetta. Incorpora pia piano tutta la farina. Impasta energicamente il composto fino ad ottenere un impasto sodo e liscio. Raccoglilo formando una palla, avvolgilo con la pellicola trasparente per alimenti e trasferiscilo in frigo a riposare per 20 minuti.

Spolvera di farina di castagne la spianatoia. Prendi l’impasto e appiattiscilo con le mani, poi inizia a tirarlo con il mattarello precedentemente cosparso di farina così che la pasta non si attacchi, lavorandolo dal centro verso i bordi. Solleva la sfoglia, girala, e continua a tirarla avvolgendola sul mattarello ad uno spessore di 2 mm circa. Per essere tirata correttamente la sfoglia non dovrebbe superare la lunghezza del mattarello. Copri la pasta con un canovaccio pulito, falla riposare 15/20 minuti poi spolverala di farina e arrotolala su se stessa dal lato più corto senza spingere. Con un coltello affilato taglia in pezzi di 4,5 mm di larghezza. Srotola ogni pezzetto delicatamente sul piano di lavoro. Allarga le tagliatelle così ottenute separandole e spolverale con un poco di farina in modo che non si attacchino. Lasciale essiccare per 1 ora (anche meno, dipende).

Una volta pronte le tagliatelle, poni sul fuoco una pentola di acqua con un pugno di sale grosso e porta ad ebollizione.

tagliatella 4

Nel frattempo prepara il condimento. In una casseruola sciogli il burro. Aggiungi lo zeste (di 1 limone) e il succo di 3 limoni, regola di sale e pepe e lascia che si addensi leggermente quindi allontana la casseruola dal fuoco. Tosta nel nel microonde i pistacchi. Versali in uno strofinaccio pulito e strofinali vigorosamente così da eliminare la buccia. Tritali grossolanamente e tieni da parte.

Una volta pronto il condimento, versa le tagliatelle nella pentola e cuocile per circa 3 minuti. Scolale, condiscile con il sughetto di burro e limone e infine aggiungi un cucchiaino di parmigiano, la granella di pistacchi e qualche goccia di succo di limone fresco. Servi le tagliatelle ben calde con qualche pistacchio intero e una grattatina di zeste di limone per accentuarne il sapore.

NOTE: Quando inizio a cucinare con un ingrediente che stuzzica la mia creatività, ho la tendenza ad utilizzarlo fino allo sfinimento. Chiedo venia, ma mi sa che vi dovrete subire altre ricette limonose ancora per un po’!

Annunci

20 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: tagliatelle alla farina di castagne con limone e pistacchi

  1. giovanna ha detto:

    Molto invitante, io però le tagliatelle le tiro con la macchinetta,la farina di castagne purtroppo non la trovo, i limoni abbondano, ci preparo pure l’insalata ma solo per me,mio marito non ama il suo gusto , riesco a mettere solo un pò di buccia grattugiata.Tu sempre bravissima non solo con i dolci.

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Grazie Giovanna, troppo buona! Nel caso anche con la farina normale vengono bene! La macchinetta la uso pure io ma ogni tanto con il matterello mi diverto a farmi i muscoli.. é una faticaccia!!! Tanto alla fine secondo me non vengono poi cosî diverse! 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...