La mia insalata Niçoise (personalizzata), per il Club del 27

bannerIntorno ad un’insalata possono accadere molte cose. Coincidenze, o forse no, imprevisti o magari possibilità, errori o piuttosto scoperte, dipende dal modo in cui le interpretiamo.
E’ iniziato tutto dalla lista della spesa per preparare questa Niçoise, l’insalata che ho scelto, dopo mille indecisioni, per il Club del 27, che questo mese ha messo a disposizione un vasto ventaglio di proposte sul tema, realizzate in passato dalla community di Mtchallenge. Quella lista della spesa, dimenticata per giorni dietro una pila di libri, riportava tra gli ingredienti “ventresca di tonno sott’olio”, fondamentale per l’insalata e mai acquistata. Al suo posto, mi sono ritrovata tra le mani dei succulenti tranci di sgombro. E diciamocelo pure ormai al pasticcio non si poteva rimediare.
Nel pieno di una delle liti famigliari più burrascose di questi ultimi 4 anni, in una mano il cellulare per consolare mia madre e inveire contro il “parentato”, mentre l’altra frugava in un cassetto, non ho prestato molta attenzione al barattolo che ho estratto, convinta si trattasse di ventresca di tonno, quella che compriamo spesso e che è sempre li pronta a disposizione.

nicoise 55

Ho svitato il coperchio, scolato l’olio in una ciotola e ho continuato per la mia strada, conversando animatamente al cellulare, assemblando gli ingredienti per l’insalata. E una volta terminata la telefonata delirante, preoccupata sempre di più per le sorti di mia nonna in viaggio verso Ravenna per sottoporsi ad un complesso intervento chirurgico, ho avuto la sensazione che qualcosa fosse andato storto…. Ed in effetti osservando il frutto del mio operato, non vi erano dubbi, quelli che avevo spezzettato con tanta cura erano a tutti gli effetti filetti di sgombro!
Per stare sul sicuro, ho guardato meglio nel cassetto dove, accuratamente riposti in bella vista, vi erano altri 2 medesimi barattoli (che non si sa mai che rimaniamo senza!), quelli acquistati frettolosamente dal mio amorevole compagno, sprovvisto della lista della spesa rimasta sotto le pile di libri in cucina, che della ventresca di tonno non ha la ben che minima idea di cosa sia. Mi pare quindi già un notevole risultato aver portato a casa un suo degno sostituto.
Troppo stanca e arrabbiata per preoccuparmi anche di questa insalata “sbagliata”, ho quindi archiviato la questione. Nulla di così grave, ho cercato di convincermi, in fondo, ho solo apportato qualche piccolo (si fa per dire) cambiamento personalizzando la ricetta, pur non volendo. Pane escluso, perchè per quello avevo già deciso fin dall’inizio che avrei usato il Tirolese.

nicoise 5555555Errore o meno, qui non ci possiamo permettere il lusso di sprecare tanta abbondanza. L’insalata l’abbiamo mangiata a cena e ne siamo rimasti così soddisfatti da volerla rifare anche per quella del giorno successivo. Giorno in cui mio padre, passando a casa mia per portarmi buone notizie sulle condizioni di salute della nonna appena operata, incuriosito da quello che stavo combinando in cucina, si è trattenuto volontariamente per darmi una mano… Ha tagliato i pomodorini, sgusciato le uova, assaggiato la salsa e i cubetti di pane tostato, ha riletto più volte la ricetta per valutare eventuali errori commessi, ha apprezzato così tanto l’idea di utilizzare lo sgombro al posto del tonno, che lui non ama particolarmente, che alla fine si è portato via l’insalata, ciotola compresa, ed io l’ho lasciato fare. Si capiva benissimo, fin dal principio che ne faceva voglia.
Una volta congedato, ho ricominciato da capo smaltendo così anche l’ultimo barattolo di sgombro rimasto. E il cerchio si chiude.
Vi lascio la ricetta per realizzarla, felice di pensare a come questa spiacevole catena di sfortunati eventi ha portato infine ad una piacevole conclusione, lite famigliare compresa.

Insalata Niçoise, a modo mio!
(liberamente tratta dalla ricetta di Gaia Pedrolli in, Insalata da Tiffany)

nicoise rrr

Ingredienti per due porzioni circa
mezzo cespo di lattuga
1 cipolla rossa piccola tipo Tropea
125 g di filetti di sgombro sott’olio (da ricetta ventresca di tonno)
1 cucchiaio di capperi sotto sale (dissalati)
100 g di pomodori ciliegini
2 acciughe sotto sale (dissalate)
2 uova sode
2 fette di pane Tirolose ai cereali (da ricetta pane casereccio)
Sale

Vinaigrette
1 cucchiaio di Senape di Digione
1 cucchiaio di aceto di vino rosso
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Per la Vinaigrette: in un piccolo contenitore versa senape e aceto. Stempera con un cucchiaino poi versa a filo l’olio. Chiudi il contenitore ermeticamente con il suo coperchio. Scuotilo energeticamente  fino a che non si sarà formata l’emulsione. Tieni da parte.

nicoise 555

Per l’insalata: poni sul fuoco un pentolino pieno di acqua con le due uova. Accendi il fornello e attendi che l’acqua inizi a bollire. Da questo momento conta circa 6 minuti per la cottura delle uova sode. Togli subito il pentolino dal fuoco, elimina l’acqua e trasferiscilo in un bagnomaria ghiacciato. Attendi che le uova siano a temperatura ambiente. Sgusciale, tagliale a spicchi regolari. Tieni da parte.
Monda la lattuga, lavala accuratamente ed asciugala. Monda e affetta la cipolla ad anelli fini. Versala in un contenitore pieno di acqua a temperatura ambiente con un cucchiaio di aceto. Lasciala in ammollo per almeno 1 ora così da renderla più digeribile e meno pungente. Lava i pomodorini, asciugali e tagliali a metà. Scola lo sgombro (o il tonno) dall’olio di conservazione. Taglia le fette di pane in cubetti di dimensione di 1 0 2 cm, e falli dorare in forno sotto il grill per qualche minuto (o in un padellino antiaderente).

nicoise 7Composizione: sul fondo del piatto o di una ciotola disponi prima le foglie di lattuga più belle come base, ed intere, altre foglie di lattuga spezzettate grossolanamente a mano, i pomodorini, lo sgombro sfaldato, le acciughe, i capperi, le uova, gli anelli di cipolla. Condisci con la vinaigrette, aggiungi per ultimi i crostini di pane e…. Buon appetito!

nicoise 333

Per scoprire tante altre insalate fresche e gustose potete fare un giretto sulla pagina Mtchallenge dedicata al Club del 27 del mese di maggio.

18358611_1413394242054620_8984973038757078929_o

Annunci

25 pensieri su “La mia insalata Niçoise (personalizzata), per il Club del 27

  1. Sabrina Fattorini ha detto:

    Io amo lo sgombro , quindi per me, non c’è problema. Poi con queste immagini così succulente, avrei fatto come tuo padre, mi sarei portata via tutto il contenitore! Quindi dopo tutti questi apprezzamenti, non sarai certo preoccupata: è stato un gran successo!

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Grazie Sabrina. Sai che alla fine anche a me piace di più lo sgombro! A volte gli errori sono positivi, ma li per li mi ero molto risentita! Grazie per essere passata da qui e buona giornata 🙂

      Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Grazie Tina! A me capita spesso! Ho sempre la testa fra le nuvole e di ricette “diverse” finisco per farne molte! Questa però per fortuna era buona anche così, confermo! Un saluto e buona serata!

      Mi piace

  2. giovanna ha detto:

    Un’insalata che mi riporta indietro nel tempo, a casa di mia mamma in estate s ipreparava spesso un’insalata simile, senza i cubetti di pane, chiamandola semplicemente insalata.
    Io non mi sarei preoccupata dello scambio di scatolette, sono buoni entrambi e poi nell’insalata mista che in fondo di quello si tratta, sta bene tutto.
    Tantissimi auguri per la nonna e un abbraccio a te.

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      I ricordi legati al cibo sono sempre speciali. Cara Giovanna hai ragione il bello dell’insalata è che puoi comporla liberamente. Io è la prima volta che provo a metterci i cubetti di pane e ammetto che poi con lo sgombro era molto buona e personalmente lo preferisco al tonno! La nonna sembra essere sotto controllo. Questi nonni ci fanno preoccupare molto ultimamente! Grazie ancora di cuore e buon fine settimana!

      Liked by 1 persona

  3. ilcastellodipat ha detto:

    Mai preparare pietanze con le mamme al telefono… ma 1. con lo sgombro mi sembra che sia saporita ugualmente 2 mai affidarsi agli uomini per la spesa
    Scherzi a parte in bocca al lupo per la nonna.
    Un bascione e buon week end

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Hai proprio ragione su tutti i fronti!!! Mai affidare la spesa ad un uomo… per di più quando è allo sbaraglio senza nemmeno la lista della spesa! Un vero pasticcio! Grazie mille, la nonnina per fortuna ha superato l’intervento indenne e ora la rimetteranno a nuovo! Buon fine settimana!

      Mi piace

  4. Caramello Salato ha detto:

    Che bello questo tuo scorcio di vita quotidiana, raccontato in modo molto carino 🙂 Comunque, non so perché, ma nella mia mente sono convinta che la maggior parte delle cose più buone e geniali, soprattutto in cucina, siano frutto di errori, di casualità o di cercare di fare di necessità virtù. Buon fine settimana cara 😀

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...