Il mio gelato al melone e prosciutto crudo (senza gelatiera) per il club del 27!

cbCaldo africano, afa e umidità. Per combatterle non c’è nulla di meglio di un bel gelato fresco, alla  frutta e preparato made home. Che uno poi è dire poco.
C’è stato quello all’after ehigt che all’uscita dal freezer si è sciolto all’istante. Nella ricetta c’era troppo sciroppo di menta, ma io non ci ho badato e ho replicato alla lettere, cosa che non mi riesce mai, per poi trangugiarlo con la cannuccia. Poi è stato il turno di quello alle arachidi. Mi sono scordata di aggiungere la farina di carrube e, come il precedente, anche questo ha subito la stessa sorte. Stanca di provare altre ricette per il club del 27, ho preparato così il mio gelato al “bicerin” per la giornata nazionale dei dolci col gelato del calendario del cibo italiano… Ma voi l’avete visto?
Il gelato era bellissimo. I 38 gradi di temperatura, segnata dal termometro della cucina, meno. Tiro fuori il mio misero armamentario per scattare velocemente qualche foto, dispongo il gelato nei bicchieri con un bel ricciolo di panna montata ed ecco che qualcuno suona alla porta…

deeededLa signora anziana del piano di sotto, tanto carina e buona, chiede se posso portarle su l’acqua. Lei non ce la fa e questo caldo disarmante non aiuta. Dopo circa 40 minuti di chiacchere sulla soglia di casa a parlare di artrosi, uncinetto e lavoretti a maglia di cui lei è la specialista, mentre faccio tintinnare nervosamente le chiavi di casa sulla gamba, penso di aver dimenticato qualcosa… Noooo, disastro!!! liquido la vecchietta con la scusa della pipì e mi precipito in casa, corro in terrazza spostando il gatto in cerca di coccole e, cosa vedo!??? Ormai è troppo tardi. Gelato squagliato e la panna sopra, anche quella come il caldo, non aiuta per niente. Avevo lasciato li, per la foto, anche la vaschetta con quel poco di gelato che avanzava. In preda ad una rabbia funesta questa volta il gelato finisce nel lavandino. Le cannucce stavano finendo. Decido che per quest’anno di gelati ne ho già visti abbastanza passare dalla mia cucina. Capitolo chiuso.

ok gelato 3

Poi ieri sera la dolce metà, dopo aver divorato le ultime briciole del semifreddo, frugando nel freezer in cerca di qualcos’altro di fresco da mangiare, mi interroga perplesso per capire che fine avesse fatto l’ultimo gelato, quello caffè e cioccolato (il famoso “bicerin”). Non ricordava di averlo mangiato… quindi, dove lo avevo nascosto? Mi domanda con lo sguardo. E’ fuori al sole pronto per essere bevuto. Rido (risata isterica) e spiegandogli che anche quello era finito male gli prometto che il giorno seguente avrei rimediato comprando una confezione dei suoi coni preferiti al supermercato. Ma non l’ho fatto. Non potevo. Al loro posto sono tornata a casa con una confezione di panna e un melone. Gli ingredienti per realizzare l’ennesimo gelato. Quello che a suo tempo Elena aveva preparato per la sfida Mtchallenge e che oggi io vi ripropongo per l’appuntamento del club del 27 (dove scoprirete tante altre ricette di gelato!).

melone 233 Ieri sera sono andata a dormire con le dite incrociate. E stamattina, aprendo il freezer, ho pensato solo una cosa: grazie Elena, che il cielo benedica te e il tuo gelato. Questa volta della cannuccia posso farne anche a meno! PS: non avendo la gelatiera ho cambiato alcuni passaggi per realizzarlo a mano. Per cena stasera provate anche voi “melone e prosciutto” ma in versione gelato.. Una goduria!

IL MIO GELATO AL MELONE (SENZA GELATIERA)
E PROSCIUTTO CRUDO PER IL CLUB DEL 27 aqqa
2 tuorli
125 gr di latte intero fresco
125 gr di panna semimontata
100+30 gr di zucchero
1 cucchiaino di maizena
280 gr di melone prosciutto crudo di parma crosta di pane ai semi affettata a fettine sottili, della grandezza di una lingua di gatto

In una pentola scalda il latte e nel frattempo in una ciotola monta con le fruste elettriche 100 gr di zucchero con i tuorli e la maizena. Versare il latte caldo a filo sulla montata di tuorli mescolando. Rimetti il composto sul fuoco e portalo a 85°C. Sposta il pentolino con la crema inglese in un bagnomaria ghiacciato per fermare la cottura. Unisci il melone frullato con 30g di zucchero. Quando sarà completamente freddo inserisci la panna mescolando. Versa in una vaschetta di forma rettangolare o quadrata, di 23x16x38 cm o in uno stampo da plumcake di dimensioni analoghe. Coprila con un coperchio e riponila nella parte più fredda del congelatore. eeControlla dopo un’ora e mezza: la miscela avrà formato un bordo ghiacciato sulla base e sui lati del contenitore, restando morbida al centro. A questo punto: mescola la miscela con uno sbattitore elettrico, in modo da uniformare la densità della miscela oppure versala in un robot da cucina, frullandola molto velocemente. Trasferisci di nuovo il composto nel contenitore e rimettetelo in freezer. Ripeti i procedimenti almeno due volte, a intervalli di un’ora e mezza, circa. Dopo la terza volta, il gelato dovrà rimanere in congelatore per 30-60 minuti, per raggiungere la giusta densità. Attendi quindi che si rapprenda. Una volta pronto, arrotola su se stessa una fettina di prosciutto formando una rosa e collocala in una coppetta. Al centro disponi una pallina di gelato. accompagna con le micro fettine di pane ai semi o dei grissini. Buon gelato a tutti!

1a

NOTE: la panna… la ricetta prevede panna liquida. Io ho fatto di testa mia. L’ho semimontata. Il gelato? cremoso, con un gusto intenso di melone, dolce al punto giusto perfetto in abbinamento con il prosciutto… ma sopratutto… nonostante la calura, non ho dovuto berlo! Regge, eccome se regge!

gelato 4
19429614_1463646290362748_3142256548455354631_n

Annunci

37 pensieri su “Il mio gelato al melone e prosciutto crudo (senza gelatiera) per il club del 27!

    • Mile81 ha detto:

      Ciao grazie mille! Alla fine il gelato era molto buono per fortuna! Sono un po’ testarda e ormai era diventata una questione personale riuscire a farlo! Grazie di essere passata da qui e buon fine settimana!

      Mi piace

  1. Gaia ha detto:

    Ahhhh ecco chi aveva finito le cannucce che non riuscivo più a trovare da nessuna parte!
    Scherzi a parte, complimenti per la tua non arrendevolezza e per aver provato anche questa versione!
    una volta non mi piaceva il melone.
    una volta, appunto.
    Servito con i cestini di crudo è bellissimo!

    Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Ciao Fabiola sai che anche io non amo particolarmente questo frutto. Onestamente lo mangio di rado ma devo dire che nel gelato mi è piaciuto tantissimo! Il merito è di Elena e della sua ricetta. Grazie mille e buon fine settimana

      Mi piace

  2. Ilaria ha detto:

    Cosa dire del tuo gelato? Quasi meno male che il primo non ti ha soddisfatta, perché questo è proprio una bomba. Amo il melone in qualunque declinazione e qui proprio mi gusta assai.

    Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      ciao Terry mi dispiace che tu non ci sia riuscita, ma d’estate tra una cosa e l’altra ti capisco bene. Io mi sono ridotta proprio all’ultimo ma alla fine faccio sempre così! Melone e prosciutto con questo caldo fa sempre piacere a cena… anche se poi il gelato ce lo siamo mangiato a merenda!!! Un bacio e buona serata!

      Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      ciao Caterina anche io come te di solito preferisco la frutta al naturale. Il melone è uno di quei pochi che invece mi piace solo così. La ricetta di elena mi è piaciuta tanto e devo dire che anche senza gelatiera si ottengono buoni risultati! Grazie per essere passata da qui e buona serata!

      Mi piace

  3. Debora ha detto:

    Ciao, scusami ma solo oggi ho visto il tuo messaggio sul gelato after eight.
    Personalmente non ho avuto i problemi che hai segnalato, mi spiace 😦
    Magari come dici tu lo sciroppo alla menta è troppo (uso Fabbri se può essere d’aiuto) oppure si può evitare il passaggio di scongelamento in frigorifero, sorry ma non so che altro dire…
    Anzi sì, ti sei rifatta benissimo con gelato da te proposto, brava
    Debora (chezdenci)

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Ciao debora tranquilla e grazie. Comunque il gelato era buonissimo anche da sciolto! Magari quello che ho usato io aveva qualche ingrediente che ha agito da anticongelante! Chissá! Questione di chimica. Lo rifarò sicuramente xché il gusto era ottimo. Ma da ricetta lo sciroppo é proprio 20 dl? Quindi 200 ml (o gr) giusto? Magari provo a metterne un pochino meno. Grazie ancora e buona giornata!

      Mi piace

      • Debora ha detto:

        Devo trovare la fonte nei miei libri per darti la conferma… ricordo 20 cl come quello che ho scritto…
        Giusto per curiosità, appena trovo l’originale ti ricontatto 🙂
        Bye

        Liked by 1 persona

      • Mile81 ha detto:

        Grazie mille Debora. Lo riproverò sicuramente e sono certa che con 20 ml verrà benissimo! Sei stata davvero gentile. Un saluto caro e buon fine settimana 🙂

        Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Ciao tina! Grazie mille! La ricetta di elena é proprio buona! E il gelato a noi é piaciuto tanto. Ne era rimasto un pochino che i miei genitori hanno divorato… Ma senza prosciutto! Un saluto e buona giornata!

      Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Esatto! Dopo averne fatti ben 4 questo davvero ero una roba buonissima!!!!! Alla fine per fortuna la mia ostinazione mi ha premiato… se no altro che crisi isterica !!!! Grazie Katia e buona serata!

      Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Mi spiace tanto Daniela, anche io ho rischiato di non farcela. Dai pensa che così avrai nuovi spunti per la prima occasione utile in cui potrai preparare il tuo gelato! E sono sicura che sarà buonissimo. Questo al melone inizialmente non lo avevo calcolato, ma alla fine sono contenta di averlo fatto perchè in effetti a noi è piaciuto molto! Buona serata e grazie per essere passata da qui

      Mi piace

  4. AleB. ha detto:

    Un po’ di tempo fa ero convinta che io gelato senza gelatiera non si potesse fare, invece sto scoprendo un sacco di ricette e tecniche diverse. Questo lo devo proprio provare! Al posto del classico pranzo estivo 😋

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Cara Ale, provaci quando hai un poì di tempo. Fare il gelato in casa non è difficile ed è molto divertente! Onestamente anche quelli veloci non sono male, certo non sono come quello “classico”, ma per una coppa o una macedonia a me non dispiacciono. Sapendo che anche tu hai un debole per i libri, io per il gelato uso questo: Caroline Liddell – Robin Weir Gelati e sorbetti. Newton Compton Editori. Io mi trovo benissimo e non mi ha mai deluso. L’ho scoperto grazie al gruppo con cui collaboro e mi è sempre molto utile!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...