MTC SUMMER: Crepê alla banana con salsa di caramello salato e il mistero della padella

 crepe eIl 10 giugno è uscito il settimo (o sesto?) libro targato Mtchallenge “Crepê is the new black” a cura di Alessandra Gennaro. E siamo letteralmente tutte impazzite. Il libro è un giro del mondo per scoprire le crepê e le sue innumerevoli variazioni attraverso una raccolta di ricette elaborate da alcune delle “cuoche” e dei “cuochi” del gruppo MTC. Ma in questo libro c’è molto di più.
Oltre alla ricetta base con procedimento e tanti consigli e trucchi per cucinarle e personalizzarle, troverete tanti spunti golosi per preparare confetture, creme al burro, pralinati, creme dolci e salate e tanto altro con cui personalizzare creativamente i vostri piatti! Insomma il libro ha davvero mille potenzialità e per testarlo fino in fondo banner_summer-300x171Mtchallenge ha pensato di lanciarci una sfida estiva del tutto speciale: preparare una o più ricette a nostra scelta tratte dal testo, replicandole fedelmente!
Io come mio solito, pur avendolo acquistato subito, mi sono decisa solo alla fine, proprio l’ultimo giorno utile. La scelta è ricaduta sulle crepe alla banana e salsa di caramello salato di Silvia Zanetti (officinagolosa.com) una ricetta in perfetta sintonia con i gusti della dolce metà, anche se io le avrei provate tutte, ma di tempo ormai non ne avevo più. Oggi dunque, mi sono messa subito all’opera ma, in pieno stile sfida MTC come capita sempre, non sono mancati i contrattempi.
Questa volta mi sono trovata di fronte ad un vero e proprio giallo: la scomparsa della padella che utilizzo sempre per cucinare le crepe. Al momento di cuocerle non era al suo posto. Ribaltata l’intera cucina ancora nulla. Ho mobilitato gatto e fidanzato per risolvere il mistero. Abbiamo praticamente guardato in ogni angolino della casa, anche in bagno! Un vero mistero.
Ho subito pensato ad un furto. Primi sospettati della lista i miei genitori che una settimana fa mi hanno sottratto senza dirmelo l’ennesima rivista di cucina, pensando di farla franca (io controllo che siano in ordine di numero e di anno ogni venerdì mattina!). Forse si erano portati via anche la padella per prepararci qualcosa, in uno dei loro momenti di ordinaria follia. Al telefono mi hanno chiesto come mi fosse venuta un’idea del genere. Ho rammentato loro che in realtà di motivi per sospettare ce n’erano più di uno. Prima di riattaccare, mi hanno comunque giurato di non averla presa… Vogliamo credergli?

crepe  nn

Secondo sospettato della lista: la dolce metà, ovvero il mio compagno. Forse l’aveva nascosta, eliminando il problema alla radice, perchè aveva paura di un mio ripensamento sulla ricetta scelta. Inizialmente volevo cucinare le crepe con salsiccia e radicchio ma avrei dovuto infrangere la regola del forno che recita “è severamente vietato usare il forno nei mesi di luglio e agosto”… Tornato dal lavoro l’ho sottoposto ad interrogatorio. Ma il poverino ha giurato sulla sua mammina di non aver visto la padella. Insomma nessuno me compresa (l’avevo usata quattro giorni fa e mi pareva poi di averla riposta nel solito mobile) ha idea di che fine abbia fatto.
Ditemi una cosa non è che qualcuno di voi per caso l’ha vista? Siete pronti a giurare di non centrare nulla? (al terzo posto dei sospettati della lista).
Il mistero sulla sua scomparsa rimane così irrisolto e si infittisce pure… ho scoperto che è sparito anche il batticarne e ben 6 cucchiaini del servizio buono…

crepe aNon so esattamente dove finiscano le mie stoviglie, o chi ha preso il vizio di nascondere/sottrarre i miei miseri arnesi da cucina, ma comunque alle ore 19.50, come potete vedere dalle foto (pessime), le crepe io le ho fatte lo stesso con una padella ordinaria antiaderente. E sono venute benissimo. Credo che sia merito della ricetta perfetta del libro… non ho nemmeno dovuto far riposare la pastella e udite udite anche la prima crepe che di solito sacrifico come cavia, è riuscita perfettamente! Con queste crepe potrete preparare tantissime ricette dolci e salate, personalizzandole con spezie e aromi.
Un grazie di cuore a Silvia per questa bella ricetta e a MTC! Visto che di mistero si tratta il tema del giallo si sposa perfettamente con la tinta delle crepe e delle banane!!!

CREPE ALLA BANANA CON SALSA DI CARAMELLO SALATO
(Di Silvia Zanetti in, Crepe is the new black, ed. Gribaudo 2017, p. 146)

crepe mmPer 15/18 pezzi, padella diametro 21/23 cm
4 crepe* diametro 21 cm
300 gr di salsa di caramello salato*
150 gr di panna fresca
1 cucchiaino colmo di caffè solubile
2 cucchiaini rasi di zucchero a velo
200 gr di banane

*Per le crepe:
500 gr di latte, 250 gr di farina 00, 1 uovo, 2 cucchiai di olio evo (oppure 30 gr di burro fuso tiepido, oppure non aggiungere nulla ma ungere la padella prima di cuocere le crepe)

 *Per la salsa di caramello salato
(di Valentina De Felice – diverdediviola.it) (io ho dimezzato le seguenti dosi):
160 gr di zucchero semolato, 250 gr di panna fresca, 50 gr di burro salato, un pizzico di sale fino

crepePrepara le crepe: in una ciotola sguscia le uova. Rompile con una forchetta e unisci la farina setacciata poco alla volta alternandola con il latte. Mescola bene con il cucchiaio di legno in modo da ottenere un composto liscio. Unisci il pizzico di sale e, se decidi di usarlo, l’olio evo (oppure il burro fuso). A questo punto scalda una padella per crepe antiaderente. Se non hai unito grassi all’impasto ungila, altrimenti lascia che si scaldi così com’è. Quando sarà ben calda versa un mestolo di impasto, circa 30/40 ml, e fai ruotare la padella sollevandola dal fuoco, in modo che il composto si allarghi uniformemente sul fondo. Fai rapprendere qualche minuto poi, appena la crepe si staccherà dai bordi, girala facendo attenzione a non romperla e cuocila anche dall’altro lato. Continua così fino alla fine dell’impasto impilando le crepe su un piatto, coprendole con un canovaccio pulito. Tieni da parte.
Le crepe si conservano in frigo avvolte nella pellicola trasparente oppure si possono anche congelare singolarmente o dividendole con un foglio di carta forno in modo che congelando non si attacchino.

crepe 1

Prepara il caramello: poni lo zucchero in una casseruola con il fondo spesso e fallo sciogliere sul fuoco a fiamma bassissima senza mai mescolarlo, ma ruotando di tanto in tanto la casseruola e vigilando con attenzione. Appena diventa di un bel colore dorato toglila dal fuoco e unisci i pezzetti di burro. Mescola bene con la frusta.
In un pentolino scalda la panna fino a quasi a bollore. Rimetti la casseruola con il caramello sul fuoco e versa pian piano la panna calda sempre mescolando. Il composto inizialmente schiumerà separandosi ma poi si amalgamerà in una crema setosa. Unisci il sale fino, mescola nuovamente. Infine, monta il composto con il frullatore ad immersione. Cola la salsa in una contenitore con chiusura ermetica e fai raffreddare completamente senza coperchio. Si conserva in frigo chiusa nel barattolo ermeticamente.

crepe 5

Assemblaggio: scalda la panna al microonde o sul fornello per qualche secondo senza farle prendere il bollore. Versa il caffè e fallo sciogliere mescolando con un cucchiaio. Fai raffreddare.
Monta la panna aggiungendo lo zucchero verso la fine e conserva in frigo fino al momento di utilizzarla. Farcisci ogni crepe con 50 gr di banana tagliata a fettine sottili. Nappa con il caramello salato. Chiudi a libri. Decora la superficie con qualche goccia di caramello e ciuffi di panna. Servi subito.

crepe 7 crepe cDSC05488

Annunci

12 pensieri su “MTC SUMMER: Crepê alla banana con salsa di caramello salato e il mistero della padella

  1. Silvia ha detto:

    Che onore Milena e che meraviglia le tue crêpes, sei stata bravissima. Sarà che il caramello io lo ADORO ma combinato con questi altri due sapori è una bomba! Mi spiace però per la tua padella….l’hai trovata alla fine? Un bacione e grazie ancora per aver provato la mia idea 😊

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Silvia ma è merito tuo, sono io onorata di averle fatte! Davvero ero proprio buone poi io amo tantissimo preparare il caramello! Con le banane non lo avevo mai provato! CI sta d’incanto. Un saluto caro e grazie di esserti fermata qui (nonché grazie ancora per le tue buonissime crepe!)

      Mi piace

  2. Anna Laura Mattesini ha detto:

    Sono caramellosalatoaddicted, lo metterei ovunque. È vero, sai, che il trucco è tutto nella ricetta: io avevo prudentemente tirato fuori la crépiere, ma alla fine ho scoperto che una comune padella antiaderente vengono benissimo 😉 Alla faccia dei ladruncoli 😂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...