Il piccolo giardiniere

piccolo giardiniere 1Emily Hughes
Ed. Settenove, 2015
Illustrato
Età di lettura: da 4 anni

Un giardino incolto, pieno di erbacce, pietre e arbusti secchi.
Ad un primo sguardo più che un giardino, potrebbe sembrare una distesa di piante spontanee lasciato allo stato brado, eppure, quella terra e le sue creature significano molto per il suo giardiniere. In una casetta di paglia, in compagnia di un piccolo verme, il piccolo giardiniere vive li’, nel cuore del giardino i cui umili frutti sono la sua cena e la sua gioia. Ogni giorno si occupa delle piante, le annaffia, le cure anche se nonostante il suo impegno, non è molto bravo a quanto pare. Lavora duramente, senza darsi per vinto ma le cose da fare sono troppe per lui che rispetto al giardino è così piccino! Stranamente, in quel groviglio scuro di radici, foglie e arbusti, c’è una sola cosa che cresce sana, alta e rigogliosa: un grande e meraviglioso fiore dai mille petali rossi che con i suoi colori e la sua vita, giorno dopo giorno, dona speranza al piccolo e tenace giardiniere, spingendolo a lavorare ancora più duramente.
il piccolo giardiiere 4Giorno, pomeriggio, notte, non si ferma mai. Semina, sradica gli arbusti, ara la terra senza sosta, anche se nonostante i suoi sforzi, il suo duro lavoro, il giardino, è evidente, sta decisamente morendo. Cosa resterà di lui? Cosa rimarrà al piccolo giardiniere? Nulla, neppure una casa in cui dormire, niente più cibo ne gioia.

piccolo giardiniere 2

Così, quando ormai pare non esserci più nulla da fare, una notte, il piccolo giardiniere, triste e stanco, nella sua stanza, prima di coricarsi, si affaccia alla finestra e osservando il cielo blu stellato esprime un desiderio.
piccolo giardiiere 6 Nella notte scura, nella vastità del mondo e dello spazio, le sue parole non sono vane. Qualcuno le coglie, e dopo aver visto la bellezza di quel fiore dai mille petali rossi, decide di rispondere alla richiesta di aiuto del piccolo giardiniere. Con il cuore colmo di speranza, quel qualcuno, anche lui un semplice bambino, si mette al lavoro.
Giorno dopo giorno, settimana dopo settimana, mentre il giardiniere dorme in un sonno profondo ristoratore, il suo giardino piano piano si trasforma riacquistando forza e vigore. A distanza di un mese, al suo risveglio, è trascorso il tempo necessario affinché le cose cambiassero.

piccolo giardiiere 5Ora il giardino è verde e rigoglioso pieno di piante bellissime e tanti fiori colorati. Ci sono papaveri, margherite, viole, fragole mature, zucche e tanti succulenti ortaggi. Il piccolo giardiniere, non è stato e non sarà mai un vero giardiniere, ma ora sa che se solo lo si desidera veramente, anche quando non rimane più nulla, basta avere speranza, crederci davvero e avere il coraggio e l’umiltà di chiedere aiuto. Qualcuno ci sarà sempre li, pronto a tendere la sua mano, a dare conforto. Solo una parola, AIUTO, può trasformare una terra arida e desolata, in un giardino nuovo pieno di vita. Ci vuole tanta pazienza.

Questa lettura semplice, con poco testo in fondo ad ogni pagina, e grandi illustrazioni colorate curate nei minimi dettagli, quasi fossero delle piccole tavole di botanica, guidano il lettore dentro una storia che riesce, nella sua semplicità, a porre in luce l’importanza di alcune fondamentali qualità: pazienza, impegno, fiducia, umiltà…
Ma sopratutto ci sprona a non mollare mai, a portar avanti sogni e progetti con perseveranza, superando ostacoli e delusioni.
Poi c’è il tema della “cura”. Prendersi cura di qualcuno, o qualcosa, non è mai facile, anzi rimane sicuramente una delle imprese umane più difficili, un po’ come fare i genitori del resto. Ci si mette tutto l’impegno del mondo, si fa ciò che si ritiene meglio, ma non è detto che questo sia sufficiente e adeguato. Eppure se l’amore non manca, se si è disposti a fare un passo indietro, ad ammettere di essere fragili con i propri limiti, la vita può continuare il suo corso in tutto il suo splendore. Questo è l’augurio che invio a tutti colore si accingono, o lo stanno già facendo, a prendersi cura di una vita, che sia un fiore, una pianta, un animale, un piccolo giardiniere curioso che prima o poi muoverà da solo i primi passi nel mondo. piccolo giardiiere 7

Poche parole, grandi immagini colorate e piene di significato per parlare anche del vasto spettro variegato che sono le emozioni, dalla gioia alla tristezza.

Un fiore colorato è il simbolo della speranza che nasce e cresce anche quando intorno a lui regna la devastazione. Ma l’amore lo sappiamo fa miracoli.
Un albo illustrato da leggere ad alta voce, quasi una fiaba, per commuoversi insieme grandi e piccini.

Qui potete trovare altri libri per bambini della casa editrice Settenove specializzata sui temi dell’educazione di genere, che propone letture pensate per aprire la mente e superare pregiudizi, stereotipi e barriere.

2 pensieri su “Il piccolo giardiniere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...