Calendario del cibo italiano: tè freddo alla pesca, fatto in casa

te freddo alla pesca Cose semplici e veloci, ma buone, sane e genuine. Ora che ho la mia bambina apprezzo maggiormente le ricette che in cucina richiedono poco tempo ma danno grandi risultati. Tra queste ce n’è una, quella del tè freddo fatto in casa che per me ha un forte valore affettivo.
Quando ero piccola mia mamma lo preparava sempre in occasione di feste, ritrovi con gli amichetti e per il mio compleanno. Ricordo che faceva bollire una pentola gigantesca di acqua e tagliava le pesche noci mature che io non mangiavo perchè troppo molli. Una volta pronto e fatto raffreddare in frigorifero lo travasava dentro a delle belle caraffe di vetro che attaccato al tappo avevano il contenitore per il ghiaccio.
Da bambina poco mi importava di stoviglie e suppellettili, ma ora invece gliele invidio molto quelle caraffe, perfette per bibite e succhi di frutta.

In questi giorni, visto il caldo e la frutta troppo matura abbandonata a se stessa, ho pensato di prepararlo. E’ passato un bel po’ di tempo dall’ultima volta che ho avuto la fortuna di assaggiarlo e così per rievocare quei sapori ho chiesto a mia madre la ricetta esatta. Esatta… insomma si fa per dire.
Ovviamente in casa mia quando chiedi esattamente ingredienti e dosi, tutti ti rispondono la stessa cosa “Di preciso non ricordo, io vado ad occhio”. Comunque visto che per fare il tè non ci vuole un genio, ne tanto meno un ricettario, alla fine ho deciso di fare così e personalmente mi è piaciuto davvero molto!
Potete procedere nello stesso modo sostituendo la menta con zenzero fresco, vaniglia o cannella, anche rosmarino e timo si sposano bene con le pesche, che oggi sono le protagoniste della Giornata nazionale a loro dedicata dal Calendario del cibo italiano.

TE’ FREDDO ALLA PESCA FATTO IN CASA

te freddo alla pesca1

1,5 l di acqua minerale naturale,
25-30 g di foglie di te verde (in alternativa te bianco o giallo), oppure due bustine,
3 pesche noci mature,
3 cucchiaini di stevia in polvere o due cucchiai rasi di zucchero di canna,
qualche fogliolina di menta,
il succo di mezzo limone appena spremuto.

Lavate e asciugate le pesche noci, quindi tagliatele a spicchi. Versateli in una pentola capiente con l’acqua e lo zucchero. Portate il liquido a circa 85° gradi poi spegnete il fuoco.  Trasferite le foglie di tè negli infusori appositi e immergeteli nell’acqua. In alternativa utilizzate le bustine di te già pronto. Lasciate in infusione non più di 5 minuti insieme alle foglioline di menta.
Una vota che il liquido si sarà raffreddato unite anche il succo di limone quindi filtrate tutto travasando il te in una brocca o una bottiglia. Trasferitela in frigo. Servite il tè ben freddo con qualche fettina di pesca fresca tagliata al momento. Le pesche rimaste possono essere riutilizzate per preparare dei dolcetti, come muffin o un crumble.

te freddo alla pesca2

logo_HEADER_CCI_byMTC

3 pensieri su “Calendario del cibo italiano: tè freddo alla pesca, fatto in casa

  1. AleB. ha detto:

    A volte uno per la pigrizia anche le cose più semplici da fare se le compra al supermercato. Invece tu mi hai fatto venire voglia di preparare un bel tè fresco alla pesca! Brava come sempre! Spero che le cose stiano andando bene con la piccina 😘

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...