Pensieri fuori dal coro: gelato alla ricotta e miele con arachidi e dulce de leche, senza gelatiera (e uova)

 

gelato22bis

L’estate è ormai finita. Il sole piano piano cede il passo al vento fresco dell’autunno con i suoi colori aranciati e le piogge umide e fredde cariche di grigio.
Come su una tavolozza di un pittore, i colori accesi dell’estate assumono nuovi toni. Verde bosco, rosso tramonto, giallo canarino, bianco neve, sprazzi di marrone. La natura ancora è viva e rigogliosa, ma presto si preparerà per addormentarsi tra le braccia gelide dell’inverno.
Settembre è un ottimo mese per passeggiare con la bimba. Non è troppo caldo ma nemmeno freddo. Si sta benissimo all’aria aperta e si respira un senso di calma e di quiete rigenerante. Un periodo pacioso come la mia Ginevra, perfetto per riposare e rilassarsi un poco prima dell’arrivo del gelo invernale. Ancora il tepore del sole ci scalda con i suoi raggi ma senza soffocare.

gelato3A settembre la città si è riempita nuovamente, ma essendo ancora a casa dal lavoro, questo mese, che una volta vivevo con tristezza poichè segnava la fine delle mie vacanze, ora trovo che sia delizioso, pieno di scoperte, di momenti pigri fatti per oziare e godere di quel poco di verde che i nostri quartieri bolognesi ospitano.
Delizioso era anche questo facilissimo gelato alla ricotta e miele che ho deciso di sperimentare per utilizzare il dulce de leche (qui la ricetta) preparato qualche giorno fa.
Il gelato è senza uova. Per contrastarne la dolcezza ho aggiunto le arachidi che conferiscono anche un po’ di croccantezza e vivacizzano il tutto.

Provatelo. Viene bene anche senza gelatiera e sarà perfetto come dessert estivo… ma non troppo! Le arachidi potete ometterle o sostituire. Anche il dulce de leche potete eliminarlo. Al suo posto ci starà benissimo una salsina al cioccolato o al caramello che potete trovare qui. Qui invece altri gelati… senza gelatiera!

GELATO ALLA RICOTTA E MIELE CON ARACHIDI E DULCE DE LECHE

gelato2bisa

Per il gelato

250 g di ricotta vaccina
100 g di latte intero
150 g di panna liquida
80-90 g di zucchero di canna
2 cucchiai di miele agli agrumi o mille fiori (anche di acacia ma non regalerà al gelato nessun aroma e non si sentirà)
mezza stecca di vaniglia (o estratto)

Dulce de leche (qui la ricetta)
arachidi non salate tostate sul momento con un pizzico si sale rosa.

Fate sgocciolare bene la ricotta per eliminare il siero poi in una ciotola lavoratela con una spatola fino a renderla morbida. Profumatela con i semi della mezza bacca di vaniglia e il miele mescolando bene.
In un pentolino scaldate il latte con lo zucchero di canna. Fate raffreddare il composto poi unite la panna, il miele e la ricotta.
Versate tutto in un contenitore per gelato o uno stampo da plum cake. Coprite con la pellicola trasparente per alimenti e trasferitelo in freezer. Trascorsa 1 ora e mezza circa, rimestate il composto con una forchetta rompendo i cristalli di ghiaccio che si saranno formati lungo i bordi e mescolando tutto. Ripetete questa operazione per altre 3 o 4 volte, mescolando bene. L’ultima volta variegate il gelato con un pugno di arachidi tostate al momento e tritate grossolanamente e qualche cucchiaino di dulce de leche.
Servitelo con altre arachidi tostate. Se preferite lasciate il gelato naturale e aggiungete il dulce de leche (o altre salse) e la frutta secca solo al momento del servizio.
gelato2

gelato4

Annunci

10 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: gelato alla ricotta e miele con arachidi e dulce de leche, senza gelatiera (e uova)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...