Pensieri fuori dal coro: scaloppine di vitello al latte con funghi portobello e sesamo nero

Per un pranzo ristretto in famiglia, senza la dolce metà a casa, ho finalmente cucinato una carne diversa dal solito pollo: le scaloppine di vitello. Un classico di mia madre che proponeva spesso in occasione di qualche ricorrenza o festività per celebrare i funghi di cui tutti in famiglia siamo estremamente ghiotti. Porcini, galletti, chiodini, un tempo li raccoglievo con mio nonno durante le nostre scampagnate tra i boschi bolognesi. Erano succulenti e speciali e mia nonna riusciva sempre ad esaltarli al meglio, preparandoli in umido, al forno, come sugo per la pasta o per la polenta, ma anche lasciandoli al naturale per preservarne il sapore e la consistenza. Mia madre invece era solita impiegarli per un buon risotto o per rendere appunto più interessanti delle semplici fettine di carne.

Non potendo più disporre di quelli spontanei, i funghi rispetto ad una volta li mangio sicuramente meno, anche perché sono decisamente cari. Ultimamente però ho provato i Portobello, economicamente alla mia portata, e ne sono rimasta davvero soddisfatta. Sono ottimi al forno, lasciati al naturale o farciti con pangrattato e prezzemolo. Carnosi e saporiti, i funghi Portobello sono inoltre un ottimo sostituto della carne, dato il buon apporto di proteine che forniscono. Qualche giorno fa, avendone acquistati parecchi, ho pensato così di utilizzarli per preparare ai miei genitori le scaloppine ai funghi. La ricetta, naturalmente è quella di mia madre, reinterpretata secondo il mio gusto con una spolverata di sesamo nero per aggiungere una nota croccante e con un po’ di verdura al forno di accompagnamento. Ho cambiato solo qualche piccola cosa e, da brava bambina, ho seguito il suo consiglio: niente panna o burro, ma solo un po’ di latte fresco per creare una cremina gustosa e avvolgente. Lei andava fiera di questo piccolo trucco e in effetti aveva ragione perché questo piatto pur essendo leggero e semplice è comunque decisamente saporito e goloso!

SCALOPPINE DI VITELLO AL LATTE CON FUNGHI PORTOBELLO E SESAMO NERO

6 fettine di vitello
3 funghi Portobello di medie dimensioni
3 cucchiai di sedano, carota e cipolla tritati finemente
un cucchiaino di prezzemolo secco
Un cucchiaio scarso di semi di sesamo nero
1 bicchiere circa di latte intero
farina 00 q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
1 spicchio di aglio
un goccio di vino bianco fermo

Per le verdure al forno di accompagnamento
6 piccoli funghi Portobello
6 pomodorini datterino o pachino

un pizzico di zucchero
sale e pepe q.b.
timo
un goccio di olio evo

Prima di cominciare pulisci tutti i funghi necessari per la ricetta: strofina la superficie di ogni fungo con un panno pulito, elimina il gambo e tienilo da parte, infine scava con un cucchiaio l’interno del fungo per eliminare le lamelle, basterà esercitare una leggerissima pressione per toglierle tutte senza danneggiare la polpa. Lava e taglia a metà i pomodorini. Disponili su una teglia rivestita di carta forno. Spolverali con un pizzico di zucchero, sale e timo. Adagia accanto ai pomodori anche 6 funghi Portobello lasciandoli interi posizionandoli con l’interno della cappella rivolta verso l’alto.

Bucheralla l’interno con i rebbi di una forchetta e condisci tutte le verdure con un goccio di olio evo. Inforna per 20/30 minuti. Il tempo necessario per la cottura dipende dalla potenza del forno e dalla dimensione delle verdure. I pomodorini dovranno caramellarsi e formare una bella crosticina bruna. I funghi invece saranno pronti quando, una volta evaporata l’acqua che contengono, diventeranno croccanti, sodi e carnosi.

Mentre le verdure cuociono prepara le scaloppine: In una casseruola, con un goccio di olio e un po’ di acqua, rosola sedano carota cipolla e uno spicchio di aglio precedentemente pulito e privato del germoglio. Lascia che si inteneriscano un poco poi taglia a cubetti abbastanza grandi i funghi e aggiungili alle verdure insieme ai gambi tritati finemente. Mescola tutto, attendi qualche minuto, regola di sale e pepe e profuma con il prezzemolo (giusto un pizzico o due foglioline tritate fini). Copri con il coperchio e cuoci a fiamma bassa. Se necessario aggiungi un po’ di acqua. Intanto passa le fettine di vitello nella farina. Scuotile per toglierne l’eccesso e adagiale nella casseruola. Ravviva la fiamma e sfuma con un goccio di vino. Appena sarà evaporata la parte alcolica, abbassa la fiamma, versa il latte e finisci la cottura girando la carne per cuocerla da entrambi i lati. Quando il liquido si sarà ridotto formando una bella salsina cremosa, togli la casseruola dal fuoco.

Completa con una spolverata di semi di sesamo nero. Servi le fettine di vitello con i suoi funghi e accompagnale con le verdure al forno. Condisci con la cremina di latte rimasta sul fondo della pirofila.

Annunci

14 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: scaloppine di vitello al latte con funghi portobello e sesamo nero

  1. giovanna ha detto:

    Sai che questi funghi non li conosco proprio, quà da me in effetti si trovano soltanto quelli più comuni, ottime le scaloppine sono daccordo con tua mamma nemmeno io uso tanto la panna spesso la sotituisco con un goccino di latte.
    Buon S. Valentino!

    Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Che bello Giovanna, alcune peculiarità della cucina di mia mamma le ritrovo spesso anche nella tua. E ne sono felice! I portobello sono molto saporiti e ideali da arrostire e cuocere al forno. credo che siano della stessa famiglia degli Champignon. Io vorrei tanto dei bei porcini ma costano una fortuna!!! Buona serata Giovanna e buona notte!

      Liked by 1 persona

      • giovanna ha detto:

        Buona notte carissima, lo so costano e qui nemmeno si trovano, ad ottobre li ho comprati in Sila e mi sono pentita di non averne comprati di più ma avevo paura che non arrivassero a casa in perfette condizioni dovendomi fermare ancora un giorno prima d’arrivare a casa.

        Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Grazie Fabio! Mi manca molto mio nonno e i suoi funghi. Facevano un profumo. E poi coglierli direttamente nel bosco era davvero una magia… ecco per rivivere quei momenti farei qualsiasi cosa. Pensa che proprio qualche mese fa, a Pianoro (Bo) dove lavoro, un signore ha portato in biblioteca il suo bottino per farcelo ammirare: funghi porcini!!! ho provato a chiedergli di barattarne uno con dei libri … ma non ha voluto saperne! Uff! Buona serata caro Fabio

      Mi piace

  2. infuso di riso ha detto:

    le scaloppine risolvono sempre tanti pranzi^_^ veloci e buonissime quelle di vitello, brava ,mile…
    l unico ingrediente che non mi piace (ma è colpa mia!) sarebbe il sesamo per il resto piatto perfetto, te lo copierò:))))
    buon s valentino cara

    Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Anche se un po’ in ritardo, ricambio gli auguri. Le scaloppine in effetti fanno subito pensare alla mamma! Sono felice ti piaccia, è bello cucinare i piatti della propria famiglia! Un saluto caro e buona serata 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...