Pensieri fuori dal coro: spaghetti con sugo alla marinara di pomodori sardi e aglio arrostiti

Ieri sera, mentre preparavo le mie verdure al forno, ho pensato che quasi quasi avrei potuto preparare il sugo per la pasta utilizzando proprio dei pomodori arrostiti al forno per conferirgli un sapore più deciso e diverso dal solito e così mi sono messa all’opera.

I pomodori sardi che ho scelto per questa ricetta sono una varietà tonda dalla buccia rossa con striature verdi, croccanti e molto sugosi, dal sapore forte e deciso. Mi sembravano perfetti per il sugo. Certo non è proprio la stagione per i pomodori, ma io non ci posso fare nulla e dato il mio amore per questo frutto, anche d’inverno non posso farne a meno…Io me li mangerei così crudi, tagliati in due anche a colazione! E non vi nascondo che è capitato.

L’idea di arrostire anche l’aglio invece l’ho presa in prestito dal grande Yotam Ottolenghi che nelle sue ricette lo utilizza spesso. Cuocendolo in forno l’aglio diventerà pastoso e morbidissimo e una volta frullato con i pomodori non sarà per nulla invadente ed eccessivo. Se volete scoprire di più sulla cucina di questo chef mediorientale vi consiglio di dare uno sguardo qui alle sue meravigliose ricette ricche di verdure e sapori speciali.

Il sugo quindi è davvero semplice, ma con le verdure caramellate acquista decisamente uno sprint in più e un gusto più intenso ed è ottimo per condire anche pasta di altri formati. Una valida alternativa al sugo classico di pomodoro perfetto per ristorarsi dal freddo di queste buie giornate invernali.

SPAGHETTI CON SUGO ALLA MARINARA DI POMODORI SARDI E AGLIO ARROSTITI

Ingredienti
200 gr di spaghetti n. 5
6 pomodorini sardi
1 pomodoro San Marzano
1 spicchio di aglio
2 piccole cipolline borettane
5 pomodorini pachino
una manciata di olive verdi
sale marino q.b.
pepe verde macinato al momento q.b.
qualche cucchiaio di zucchero semolato

origano essiccato di pantelleria
olio di oliva

Accendi il forno a 200° C. Taglia a metà i pomodorini sardi e trasferiscili su una teglia foderata di carta forno. Pulisci l’aglio tagliandolo in due per la lunga ed eliminando l’anima e  sistemalo nella teglia con i pomodori. Spolvera le verdure con un cucchiaio raso di zucchero, sale marino e abbondante origano. Trasferisci la teglia in forno.

Dopo circa 15/20 minuti controlla l’aglio che dovrà rimanere tenero e morbido. Toglilo dalla teglia, tienilo da parte e prosegui con la cottura dei pomodori fino a quando non si saranno arrostiti e caramellati. Una volta pronti togli dal forno la teglia e tieni da parte le verdure. Non spegnere il forno perchè dovrai utilizzarlo nuovamente.

Sbollenta nell’acqua bollente il pomodoro San Marzano per qualche minuto. Poi scolalo ed elimina la pelle. Con il Mixer frulla i pomodori sardi e l’aglio arrostiti, il pomodoro San Marzano, due cucchiai di olio evo, origano, pepe e qualche cucchiaio di acqua. Controlla la densità della salsa ottenuta e nel caso fosse troppo densa aggiungi un altro goccio di acqua. Tieni da parte.

Taglia a metà i pomodori pachino e affetta sottilmente a rondelle le cipolle borettane. Poni le verdure sulla teglia foderata di carta forno, cospargile di origano, un pizzico di zucchero, sale e pepe quanto basta. Inforna come prima a 230° C fino a quando non saranno completamente arrostite. Sforna e fai raffreddare. Tieni da parte. Affetta a rondelle una manciata di olive.

Poni sul fuoco una pentola alta e capiente con l’acqua per la pasta. Salala, e appena inizierà a bollire versa gli spaghetti. Appena saranno pronti, devono rimanere al dente, con una tazzina preleva un po’ della loro acqua di cottura poi scolali. Condiscili con il sugo alla marinara preparato, le rondelle di olive verdi, qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta per mantecare. Irrora con qualche goccia di olio evo.

Servi gli spaghetti con le briciole di cipolla arrostita e i pomodori pachino. Spolvera con altro origano e un giro di pepe verde. Servi ben caldi e buon appetito!

Annunci

17 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: spaghetti con sugo alla marinara di pomodori sardi e aglio arrostiti

  1. Cristina ha detto:

    Molto invitante questo condimento !!! Anch’io come te sono grande amante dei pomodori e qui in Sardegna si trovano ancora buoni per tutto ottobre e anche novembre inoltrato! L’aglio arrostito l’ho provato anch’io ed è strabuono 😉 Immagino il gusto strepitoso che darà al tuo bellissimo piatto di spaghetti!!!

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Ben trovata! Che bello vivi in Sardegna, è una terra stupenda, con dei paesaggi mozzafiato, mare e spiagge che non so cosa darei per averli qui e dei prodotti alimentari che adoro! L’aglio arrostito era da tanto che volevo provarlo ed è stata una vera rivelazione. Anche le verdure arrostite le cucino spessissimo e mi chiedo come mai non ci ho pensato prima di usarle così per fare il sugo! Alla fine le cose semplici sono sempre le migliori. Sono proprio contenta che questi spaghetti ti siano piaciuti. Grazie mille per essere passata da qui, buona serata e a presto! 🙂

      Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Fabio sei troppo forte! Grazie mille. In effetti arrostire le verdure é un ottimo metodo x conferire piú sapore ai piatti… io le verdure cotte così le adoro e me le mangio spesso la sera d’inverno… un saluto caro Fabio!

      Mi piace

    • Mile81 ha detto:

      Grazie Giovanna! L’aglio arrostito l’ho provato anche io per la prima volta. Ero scettica ma viene decisamente bene. Le foto sono un mistero: le faccio di giorno e vengono brutte, le faccio di sera e vengono orrende, le faccio così per caso come capita semplicemente mettendo un lenzuolo, in questo caso nero, dietro al muro… e stranamente riescono bene! Non ci ho ancora capito nulla e ogni volta, nel bene e nel male, è una sorpresa. Credo proprio che la mia macchina fotografica abbia una vita propria ..o forse, e credo proprio sia così, la semplicità rende tutto più bello e spontaneo. Grazie mille come sempre per essere passata da qui! Buon fine settimana 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...