Pensieri fuori dal coro: Waffle foresta nera MTC summer edition

waffleaDomenica mattina, a causa di un’ordinanza comunale di sgombero dell’intero Quartiere per il disinnesco di un ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale, abbiamo lasciato la nostra casa alle 8 di mattina.
Nulla di grave se non che per Manuel era il primo giorno di ferie dopo un sabato lavorativo di ben 14 ore fuori Bologna. Lavorare in cantiere tra travi, cemento e passeggiate sui tetti,  non è la cosa più rilassante del mondo, e ovviamente “il baldo giovane” avrebbe preferito dormire più a lungo per ricaricarsi.
Tuttavia, non si poteva fare altrimenti e, visto che avevamo in programma di acquistare alcune cose per il mare, abbiamo sfruttato la giornata per un tour tra negozi al centro commerciale di Imola e dintorni. Ma ovviamente, come capita sempre, non abbiamo trovato nulla che facesse al caso nostro. In compenso però siamo rientrati a casa con un nuovo elettrodomestico: la piastra per i Waffles. Un acquisto decisamente inaspettato. Era l’ultimo pezzo in esposizione e costando davvero pochissimo abbiamo deciso di prenderla.
banner_summer-300x171E’ stata davvero una fortunata coincidenza perchè circa un mese fa Manuel dopo aver visto i Waffles del libro “Crepe is the new black” di cui avevo già parlato qui, mi aveva subito chiesto di farli. Ma non avendo l’attrezzatura giusta, non ero riuscita ad accontentarlo!
Rientrati a casa, ho quindi rimediato subito preparandogli questi meravigliosi Waffle foresta nera di Federica Bertuzzi del blog Lablondefemme.com.
Come le crepe alla banana e caramello salato, anche i Waffles partecipano alla super sfida estiva MTC summer edition. Sono davvero facilissimi da cucinare e questi al cacao e zucchero muscovado hanno proprio una marcia in più! Abbinati a panna, amarene sciroppate e scaglie di cioccolato, come si fa a resistere?

waffle C

Cara Federica grazie per questa splendida ricetta, ma ora ci hai messo proprio in un bel pasticcio: qui siamo diventati tutti Waffle dipendenti, anche il gatto! E dire che io non li avevo mai fatti ne mangiati! Rispetto alla ricetta qui riportata io ho dimezzato le dosi.

WAFFLE FORESTA NERA

waffle EPer 10 – 12 waffles
260 gr di farina 00
35 gr di cacao in polvere amaro
2 cucchiaini di lievito in polvere
70 gr di zucchero muscovado
1/2 cucchiaino di sale
2 uova
80 gr di burro fuso
430 gr di latte 

Per la foresta nera
300 ml di panna fresca, fredda da frigo
2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato (mia aggiunta, si può omettere)

400 gr di amarene sciroppate con il loro sciroppo
70 gr di cioccolato fondente

In una ciotola setaccia la farina e il cacao. Aggiungi il lievito, lo zucchero e il pizzico di sale. Mescola bene poi versa un po per volta il latte e le uova leggermente sbattute con la forchetta (per mescolare tuorlo e albume. Non bisogna montarle!!!). Infine unisci il burro fuso a temperatura ambiente.

composto

Metti a scaldare la piastra per i waffles controllando la spia luminosa. Lo spegnimento segnala che la piastra è pronta. Aprila e versa al centro un mestolo di composto. Il liquido si deve spargere in modo uniforme comprendo la superficie fino ai bordi. Chiudi la piastra e con la mano esercita una leggera pressione sul punto di chiusura così da favorire la cottura. Cuoci i waffles controllandoli, ci vorranno circa 2 o 3 minuti di solito. Ma dipende anche dal quantitativo di pastella utilizzata.

DSC05738Monta la panna montata con due cucchiai di zucchero a velo (se decidi di usarlo).
Seguendo le linee del Waffle dividi gli spicchi. Posizionane due su un piatto. Copri con panna montata, qualche amarena con il loro sciroppo e scaglie di cioccolato. Fai un secondo strato concludendo con  un’abbondante spolverata di cioccolato grattugiato.

44

Note: in base al tipo di piastra i waffles potranno avere forme diverse.
Lo zucchero muscovado è un tipo di zucchero di canna dal colore scuro, non raffinato, a cui viene aggiunta una percentuale di melassa, che gli conferisce il suo caratteristico sapore.

waffle B

Annunci

15 pensieri su “Pensieri fuori dal coro: Waffle foresta nera MTC summer edition

    • Mile81 ha detto:

      Cara Daniela grazie! La ricetta di federica tratta dal libro è davvero facile. Caspita posso solo immaginare quanto fossero buoni quelli che hai mangiato a Barcellona! Io ho mangiato solo questi, non ho quindi modo di compararli, ma a noi sono piaciuti molto. Se li provi fammi sapere come vengono! Buona serata Daniela e un abbraccio!

      Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Grazie carissima! Si l’idea di Giovanna mi piace proprio la prossima volta provo a farli così mi piacerebbe sperimentare il gelato al miele. Avevo una ricetta ma chissà dove l’ho salvata! Mistero! Un bacino e buona giornata 🙂

      Liked by 1 persona

  1. giovanna ha detto:

    Che belli che ti sono venuti! tante volte ho avuto per le mani quest’aggeggio e poi messo via, sempre per lo stesso motivo, il dolce a casa mia va pochissimo, ma adesso ne gradirei una, anche senza panna magari con un po’ di gelato.

    Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Cara Giovanna che bella idea con il gelato! sono contenta ti piacciano! La piastra per i waffels ero indecisa se comprarla ma a quel prezzo ho fatto bene manuel ne va matto! per i prossimi seguo la tua idea, con il gelato saranno ottimi!!!

      Liked by 1 persona

      • Mile81 ha detto:

        Si giovanna grazie mille!!! Gli ultimi post di agosto sono piatti cucinati prima delle ferie. Ora sto seguendo il tuo consiglio e mi ci voleva proprio! Provo a vivermi le giornate con calma e rilassarmi anche se devo aiutare i miei genitori con i nonni che non stanno per nulla bene. La vecchiaia quando si perde l autonomia é davvero pesante. Bisognerebbe invecchiare rimanendo in salute. Speriamo non peggiorino ancora non sono vecchissimi hanno 85 anni. Un bacione grande

        Liked by 1 persona

      • giovanna ha detto:

        Mi fa molto piacere che ti rilassi per quanto possibile. Per la vecchiaia hai ragione, ringrazio Dio che ho una mamma di 88 anni che è ancora perfettamente autonoma, purtroppo la vita non possiamo gestirla noi bisogna prenderla come viene c’è chi è più fortunato e chi lo è meno, mio papà non c’è più da tantissimi anni.
        Un abbraccio carissima, buona serata.

        Liked by 1 persona

      • Mile81 ha detto:

        Anche a te Giovanna. E’ proprio così, la vita bisognerebbe godersela fino a quando è possibile e dare amore alle persone a cui teniamo. Un abbraccio grande e buona nanna. 🙂

        Liked by 1 persona

    • Mile81 ha detto:

      Grazie mille! Era la prima volta che li facevo ma sono davvero facili. A noi è piaciuto molto l’abbinamento nell’impasto di cacao e zucchero muscovado che conferisce una nota caramellata. Buon pomeriggio e grazie ancora per essere passata da qui!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...